12H Cycling Marathon, l’avventura continua

Mancano tre giorni all'evento che catalizza gli sforzi e le energie mentali di RED per buona parte della stagione. Formula che vince non si cambia, al massimo si affina: vi raccontiamo come sarà la 12H Cycling Marathon 2016 e, se siete fra coloro che si sono iscritti, aggiungiamo qualche prezioso consiglio per affrontarla

Pubblicato mercoledì 08 giugno 2016 · da

Mancano poche ore alla 12H di Monza, l’evento che in soli dodici mesi è già entrato a far parte degli appuntamenti più attesi della stagione a due ruote. Lo scorso anno, invitati alla prima edizione dagli amici della Cycling Marathon, abbiamo partecipato nel più puro spirito decoubertiniano e il risultato è stato entusiasmante, 40 all’ora di media! Caricati dalla prestazione quest’anno scendiamo in pista agguerriti, partecipando addirittura con due squadre e qualche innesto straniero di pregio…
12HCyclingMonza-100La sostanza della formula non cambia, se si esclude l’anticipazione della partenza alle 20.30: da soli (i più duri) o in team (da 2, 4 o 8, dandosi il cambio in pit lane), vince chi allo scadere della dodicesima ora di gara avrà percorso più strada. Quest’anno l’evento raddoppia, grazie alla versione autunnale, che il 23/24 settembre si disputerà su un altro prestigioso circuito, quello di Misano e qui a RED c’è chi ha già buttato lì un “perché no…”
Più di 700 gli iscritti che pedaleranno fra i cordoli dell’Autodromo di Monza. Tra questi la detentrice del record sui 1.000 km, Anna Mei, che ha colto questa occasione per dare visibilità a progetti benefici e raccolte fondi. La principale novità di questa edizione 2016 è proprio il charity program “Pedala Solidale, in collaborazione con Rete Del Dono. I progetti ai quali ciascun partecipante può aderire (scopri come a questo linksono cinque, proposti delle ONP Adisco Piemonte, AriSLA, Parent Project, Wamba e dell’ASD Sport Nel Cuore la cui testimonial è proprio Anna Mei.

12HCyclingMonza-020Se è più che ovvio far notare che essersi preparati in sella aiuta a ottenere una discreta performance, altrettanto non si può dire del modo con cui approcciare la gara dal punto di vista sia della nutrizione, sia della strategia. A darci qualche consiglio pratico è Elena Casiraghi, specialista in nutrizione e integrazione dello sport dell’equipe Enervit.

La giornata sarà lunga, ancor prima di salire in sella e cominciare a pedalare. Ritiro pettorali, controllo bici. Un lungo rituale che ti vede impegnato nelle ore che precedono la partenza. Diventa importante, pertanto, seguire alcune piccole accortezze che, durante la prestazione in pista, faranno la differenza.

Modalità risparmio. Scegli la strada più breve per occuparti dei tuoi impegni: non disperdere energie nelle ore che precedono la partenza, rischieresti di pagarle nella notte.

Stay cold. Ossia parti idratato. La partenza della 12H Cycling Marathon è prevista per le ore 20.30, il rischio è di accaldarsi e alzare eccessivamente la temperatura corporea. Per ristabilire un corretto equilibrio l’organismo spenderebbe acqua e minerali col pericolo di partire in deficit di idratazione. Assumi durante l’intero arco della giornata una miscela a base di acqua e minerali come Enervit G in concentrazione diluita. Un sorso ogni mezz’ora favorirà un ottimale stato di idratazione.

Fai il pieno. Fai il pieno di energia nei tuoi serbatoi durante l’arco di tutta la giornata. Prima regola, non passare troppo tempo a digiuno. Alimentati con costanza seguendo i tuoi orari abituali (colazione, pranzo e cena, spuntini compresi). Le barrette energetiche come Enervit Power Sport e Power Sport Competition saranno pratiche e utili per gli spuntini, garantendoti l’energia giusta.

Scalda i motori. Un’ora prima della partenza è il momento più delicato: non abbassare la guardia. Una gelatina Pre Sport è quanto ti serve per garantirti un pieno di energia, ma di quella giusta, che arriva gradualmente ai muscoli come un flusso continuo, senza appesantire lo stomaco.

Energy Strategy. Se fai parte di una squadra sarai impegnato durante la notte, fino all’alba, in continue uscite ad alta intensità. Il consiglio è di assumere un Enervit One Hand 5 minuti prima di uscire dal box e immetterti nello sciame di bici in pista. Ti garantirà energia immediata per alzare sin dall’inizio i giri del tuo motore senza perdere un colpo. Considera quest’evento come una gara a tappe: appena terminato il tuo turno, rientra al box e recupera subito assumendo una bustina di Enervit R1. La vera prestazione sta nell’efficacia del suo recupero.

In bocca al lupo, ragazzi!

L’ingresso in autodromo è libero e l’invito ad animare la notte e sostenere i partecipanti è aperto a tutti. Accessibile ad accompagnatori e pubblico sarà anche il pasta party di sabato sera, a partire dalle 19.30, mentre il Cycling Marathon Café sarà attivo tutta la notte. Quest’anno sarà protagonista la musica grazie al Dj Set “Nessun Dorma” di Alex Farolfi di Radio Deejayche accompagnerà tutti dalle 21.00. Le iscrizioni proseguono fino al 10 giugno. 
Stay tuned: #12hMonza #cyclingmarathon #trainingfor12H

 

Articoli correlati

Continua...

Shimano S-Phyre, ogni Watt è prezioso

Dopo la linea di scarpe presentate lo scorso anno, ecco arrivare tutto ciò che ci vuole per completare il look: maglie,...
15 gennaio 2017
Continua...

Nuova Pinarello Dogma F10

Sarà la regina del catalogo Pinarello e il cavallo di battaglia degli atleti del Team Sky.
13 gennaio 2017
Continua...

Pedala a ritmo di musica

Arriva una nuova collezione di indumenti, in edizione limitata, per gli appassionati di ciclismo.
09 gennaio 2017
Continua...

Ecco le nuove assistite Thok, MIG e MIG-R

Bruciate in poco tempo le 20 limited edition con cui il marchio italiano si è presentato al mondo, sono ora disponibili...
22 dicembre 2016