CampagnoloPotenza11v-apertura2

Campagnolo: primavera a tutta Potenza

La Casa vicentina presenta il gruppo meccanico Potenza 11v, rivale diretto dello Shimano Ultegra, e affina le ruote in alluminio Shamal Ultra. L’app My Campy permette di modificare il setup dei gruppi EPS, mentre i freni a disco sono all’orizzonte.

Pubblicato giovedì 17 marzo 2016 · da

Raffica di novità per la vicentina Campagnolo che, oltre a presentare un nuovo gruppo meccanico e ad affinare le ruote in alluminio Shamal Ultra, si dedica all’elettronica e, soprattutto, si appresta a debuttare nel settore dei dischi freno.

CampagnoloPotenza11v-001

Campagnolo Potenza 11v

Si chiama Potenza 11v e mette nel mirino lo Shimano Ultegra. Il nuovo gruppo meccanico di media gamma Campagnolo beneficia di un marcato travaso di tecnologia dal “fratello maggiore” Super Record, oltre a mutuarne design e meccanismi a fronte di materiali meno costosi. L’alluminio sostituisce il carbonio, il cambio si affida alla commistione di lega leggera e tecnopolimeri, mentre la levetta interna per scalare ricorda i gruppi elettronici EPS. È possibile salire di tre rapporti con un click, mentre la scalata resta unitaria. Rispetto ai modelli rivali, la factory vicentina dichiara un vantaggio del 10% nella rapidità e precisione del deragliatore; percentuale che sale al 52% qualora messo a confronto con i precedenti gruppi intermedi Campagnolo, Athena e Veloce. Compatibile con pignoni sino a 32 denti – nasce così la cassetta Wide Range 11/32 – adotta guarniture in alluminio forgiato 53/39, 52/36 o 50/34. Il peso si attesta a 2.303 g. Prezzo di 850/900 euro.

CampagnoloShamalUltraC17-001

Campagnolo Shamal Ultra C17

Nessuna rivoluzione, bensì affinamenti per le ruote Shamal Ultra, top di gamma in alluminio, che nella nuova versione C17 conservano i plus del passato, vale a dire la raggiatura G3 asimmetrica, la flangia oversize lato trasmissione del mozzo posteriore, il profilo differenziato, i cuscinetti ceramici e i raggi in lega leggera (16 anteriori e 21 posteriori) a ridotto coefficiente d’attrito. Caratteristiche alle quali si sommano un upgrade dell’aerodinamica e cerchi più larghi, così da favorire la compatibilità con i sempre più gettonati copertoni da 25 e 28 mm di sezione. I mozzi possono contare su di un corpo in carbonio, mentre è confermata la disponibilità delle configurazioni clincher e 2-Way-Fit (permette di montare sia una copertura tubeless sia un copertoncino classico) con pesi rispettivamente di 1.495 e 1.505 g la coppia. Prezzi di 1.200 e 1.250 euro.

CampagnoloMyCampy

Campagnolo MyCampy

Dalla meccanica all’elettronica, Campagnolo lancia l’app My Campy, con la quale monitorare la propria attività e l’utilizzo dei singoli componenti, controllando i chilometri percorsi e le ore d’utilizzo, per esempio, dei cuscinetti o dei pignoni, beneficiando al tempo stesso degli avvisi relativi alla manutenzione. In aggiunta, le trasmissioni elettroniche EPS possono essere utilizzate con diversi stili di cambiata, preselezionando i set-up Race, Sport e Comfort. Una soluzione che ricorda i programmi di marcia delle autovetture. La vera rivoluzione Campagnolo è però in forma prototipale, dato che la Casa vicentina è in procinto di debuttare nel settore dei freni a disco. Un segmento di mercato quanto mai “bollente”…

CampagnoloFreniDisco-001

Freni a disco sì, freni a disco no: una questione sempre più dibattuta sia tra gli appassionati sia tra i professionisti. Mentre il mondo MTB ha da tempo sposato appieno questa soluzione, la strada vive un momento di profonda riflessione, specie dopo che l’UCI (Unione Ciclistica Internazionale) ha stabilito che, se nel corso dei test di quest’anno non sorgeranno particolari problemi in tema di sicurezza, tenuta al calore e praticità nel cambio ruote – l’uniformazione degli standard è considerato un passaggio cruciale – nel 2017 si potrebbe assistere alla liberalizzazione di tale tecnologia nel mondo agonistico. Un cambiamento epocale che influenzerebbe profondamente il mercato.

CampagnoloFreniDisco-002

Shimano e Sram propongono da tempo soluzioni a disco per le bici da corsa, ma ora anche Campagnolo, più tradizionalista, si prepara a scendere in lizza in questo settore, forte dello sviluppo effettuato grazie al team professionistico Astana. Al momento viene mantenuto il più stretto riserbo sui dati tecnici del nuovo progetto, ma secondo rumors insistenti si tratterà di un sistema idraulico con rotori da 140 o 160 mm di diametro e pinze a doppio pistoncino. I componenti saranno disponibili per i gruppi sia meccanici sia elettronici e secondo gli standard di fissaggio Post-Mount o Flat-Mount, con sgancio rapido o perno passante.

CampagnoloFreniDisco-004

 

Articoli correlati

Continua...Gruppi bici - 8

Amore di gruppo: Campagnolo, Shimano e SRAM

C'è poco da fare: chi vuole il massimo non può guardare che Super Record, Dura-Ace e Red 22.
25 novembre 2015
Continua...Shimano105HydrilicDiscCover

Shimano 105, arrivano i dischi idraulici

Dopo la cassetta a 11 velocità, il gruppo 105 del costruttore giapponese guadagna anche l’impianto frenante a disco idraulico....
07 aprile 2015
Continua...bora502

Campagnolo Bora Ultra 50

C'è un termine che si sente spesso utilizzare da chi si dà un tono nel mondo del marketing: è "benchmark", che in inglese...
23 marzo 2015
Continua...SramWirelessCover

SRAM, il futuro è wireless

L’azienda americana è pronta a lanciare sul mercato un rivoluzionario gruppo elettronico wireless.
06 febbraio 2015