Più motori, più fascino e soprattutto dotazioni più ricche: la gamma A3 cambia nel segno delle innovazioni introdotte su altre famiglie come Q7 e A4. Soprattutto per i sistemi di assistenza alla guida e per la dotazione di bordo, infatti, le novità sono quelle che hanno debuttato nel recente passato su modelli di fascia più alta. Ed è rimarchevole che arrivino su una compatta premium. Non mancano, però, interventi più semplici da individuare, come l’adozione di gruppi ottici anteriori e posteriori dall’aspetto più piatto, nonché la calandra più larga. Novità anche per la gamma colori, arricchita da tonalità e varianti inedite.

Dynamic photo,  Colour: Misano Red

I motori benzina e Diesel sono al momento sei, tre per carburante utilizzato: tra i primi spicca il 1.o TFSI da 115 cv e 200 Nm che segna l’avvento sulla gamma A3 del frazionamento a tre cilindri. Si cresce di cilindrata con il 1.4 TFSI COD (Cylinder On Demand) ultra da 150 cv e 250 Nm, per arrivare al 2.0 TFSI di 1.984 cc, in grado di toccare i 190 cv di potenza e sviluppare 320 Nm di coppia: quest’ultima unità si avvale di serie del nuovo cambio S tronic a sette marce con frizione in bagno d’olio. Gasolio per il TDI 4 cilindri 1.968 cc, proposto in due livelli di potenza: 150 o 184 cv, mentre l’accesso alla gamma è offerto dal 1.6 TDI da 110 cv. La trazione integrale quattro è disponibile su tutta la gamma, fatta eccezione per le 1.0 TFSI e 1.4 TFSI.

A3 Sportback e-tron e g-tron saranno la scelta di chi punta al risparmio energetico: la prima accoppia il quattro cilindri termico 1.4 TFSI da 150 cv al motore elettrico da 102 cv, mentre la seconda si ferma a 110 cv di potenza e costa a chi guida soltanto 4 euro di carburante ogni 100 chilometri. Un argomento che non interesserà ai più sportivi: la nuova S3 ha 10 cv e 20 Nm in più rispetto al modello precedente, con il 2.0 TFSI che arriva a 310 cv e 400 Nm. Proposta anche in allestimento Sedan, Sportback e Cabriolet, è dotata di serie del cambio S tronic e della trazione quattro.

Cockpit

Certamente è un segno dei tempi che le principali novità siano concentrate nell’abitacolo e nell’assistenza alla guida. Tra gli optional più interessanti troviamo l’assistenza al traffico integrata al cruise control con funzione Stop&Go: in pratica il sistema, abbinato al cambio S tronic, gestisce l’auto in coda, facendola ripartire dopo la tipica sosta intermittente e fastidiosa che caratterizza la giornata di molti. Utile l’Emergency Assist: frena l’auto in autonomia fino all’arresto completo se dopo una serie di avvertimenti il conducente non interviene. Nell’abitacolo l’opzione più scenografica è l’Audi virtual cockpit con schermo da 12,3″: introdotto sulla TT, è stato esteso a Q7 e A4. Al centro della vettura trovano posto sia il display da 7 pollici a scomparsa, sia la manopola che serve per muoversi dentro i vari menu, avvalendosi anche del touchpad collocato nella zona superiore. Audi connect con scheda SIM integrata permette di sfruttare efficacemente il sistema di navigazione (optional), visualizzando le mappe Google Earth e Street View, nonché di creare una rete WLAN interna.

In prevendita da maggio, la gamma A3 sarà effettivamente consegnata alla fine dell’estate 2016.