Ibrido, elettrico e ora idrogeno: la ricerca Audi nel campo dei sistemi propulsivi alternativi ai combustibili fossili non conosce tregua e la show car h-tron quattro rappresenta la tappa più recente di questo percorso.

Static photo, Colour: Citrine yellow

Presentata in occasione del Salone di Detroit, anticipa la futura crossover Q6 – attesa nel 2018 – e introduce alcuni elementi stilistici, specie al frontale, alieni alla tradizione del marchio di Ingolstadt. Sotto pelle operano due motori elettrici – uno in corrispondenza di ciascun assale – che portano in dote 560 Nm di coppia e la trazione integrale quattro a gestione elettronica anziché meccanica, promettendo al contempo prestazioni tutt’altro che disprezzabili: la show car tedesca scatta infatti da 0 a 100 km/h in meno di 7 secondi, raggiunge i 200 km/h e le celle a combustibile garantiscono un’autonomia prossima ai 600 km, complice la limitata resistenza aerodinamica favorita dall’adozione di telecamere in sostituzione dei retrovisori laterali. Un risultato, quest’ultimo, reso possibile dal consumo medio di 1 kg d’idrogeno ogni 100 km.

Static photo, Colour: Citrine yellow

Le fuel cell, collocate all’avantreno, operano in abbinamento a una batteria al litio – posizionata al retrotreno – di tipo plug-in, vale a dire rigenerabile sia mediante il recupero della carica nelle fasi di frenata sia grazie alla comune rete domestica, in grado di supportare il sistema alimentato a idrogeno. I propulsori – di tipo sincrono – sono accreditati di una potenza rispettivamente di 122 e 190 cv, mentre i serbatoi multistrato dell’idrogeno sono riempibili in quattro minuti. Non meno raffinati i sistemi che anticipano la guida autonoma – destinati alla futura generazione dell’ammiraglia A8 – gestendo l’intera fase di parcheggio e la marcia in colonna sino a 60 km/h, così come i comandi gestuali e il tetto a pannelli solari, in grado di generare 320 watt, equivalenti a una percorrenza annuale di 1.000 km.

Engine compartment

Zero emissioni significa zero praticità? Niente affatto: la collocazione dei tre contenitori dell’idrogeno nel sottofondo dell’abitacolo, riservato a quattro persone, permette di disporre di un vano di carico con una capienza di 500 litri. Un valore non troppo distante da una SUV tradizionale di dimensioni analoghe.

Interior