- Pubblicità -

Negli ultimi mesi Tesla ha catalizzato l’attenzione del mondo automotive grazie alla presentazione della nuova Model 3 – la prima elettrica “popolare” della Casa californiana – record di ordini, e in forza del rinnovamento della berlina Model S. Tesla, però, ha anche subito un duro colpo, specie d’immagine, perdendo una fornitura strategica per la Polizia di Los Angeles, sconfitta da BMW e, nello specifico, dalla più concreta i3.

BMWi3LAPD-005
La BMW i3 destinata al LAPD

Il costruttore di Monaco fornirà 100 vetture al Los Angeles Police Department, meglio noto come LAPD. Dopo aver testato a lungo sia la compatta i3 sia la berlina Model S P85D, top di gamma sino all’introduzione della recente P90D, il dipartimento di sicurezza americano ha optato per la tedesca, nettamente più economica (costa 42.200 dollari contro gli oltre 100.000 dell’elettrica californiana) e al tempo stesso considerata più affidabile, efficiente e assistita da un capillare network d’assistenza. In aggiunta, secondo rumors attendibili avrebbero influito sulla decisione i servizi online ConnectedDrive – destinati a essere integrati nella gestione della flotta della Polizia – e, non ultima, la scontistica applicata. Le i3 saranno infatti fornite in leasing a 387 dollari al mese per 3 anni, per un totale di 1.393.000 dollari comprensivi di manutenzione e riparazioni. Le cento compatte bavaresi beneficeranno di quattro nuove colonnine per la ricarica rapida, messe a disposizione esclusiva del dipartimento.

TeslaModelSLAPD-002
La Tesla Model S P85D testata dalla Polizia di Los Angeles

Le prestazioni pure depongono a favore dell’americana: la Model S può infatti contare su due motori elettrici, 691 cv, la trazione integrale e uno scatto da 0 a 100 km/h in 3,3 secondi oltre a un’autonomia – certificata dall’EPA, l’agenzia governativa per la protezione dell’ambiente – di 434 km, mentre la i3 non va oltre 170 cv, le 2WD al retrotreno, uno 0-100 km/h in 7,2 secondi e 132 km di percorrenza a ogni ricarica. Un confronto apparentemente impietoso, ma che non ha avuto peso nella scelta del LAPD, dato che la flotta a zero emissioni non è destinata alle attività d’emergenza, bensì al semplice trasporto degli agenti e ai servizi a contatto con i cittadini.

BMWi3LAPD-002

L’operazione “100% elettrico” attuata dal dipartimento di sicurezza californiano rientra nel più ampio progetto dell’amministrazione pubblica di Los Angeles che, in vista del 2025, mira ad avere l’80% della flotta circolante a ridotte emissioni.