- Pubblicità -

La Fiat Tipo berlina sta ottenendo un notevole successo commerciale? Citroën non resta a guardare e “dirotta” verso l’Europa la quattro porte C-Elysée, sinora riservata alla Cina, al Nord Africa e all’Europa dell’Est, con l’obiettivo di proporre una vettura dalle dimensioni generose – è lunga 4,33 metri – con un prezzo aggressivo.

CitroenC-Elysee-001

Per anni nessuno si è filato le berline a tre volumi, preferendo i modelli a cinque porte. Ora, a ulteriore riprova della forza commerciale e mediatica della Fiat, Tipo ha rivitalizzato un settore creduto morto dalla maggioranza dei costruttori. Una rinascita che, come il miele le api, sta attirando altre Case, in primis Citroën. Il brand francese ripercorre la ricetta FCA, amalgamando bassi costi, una gamma limitata di motori e una ricca dotazione di serie. C-Elysée è infatti ordinabile, da subito, con un unico allestimento e due propulsori: 1.2 PureTech aspirato a iniezione diretta di benzina da 82 cv oppure 1.6 BlueHDI – td common rail omologato Euro 6 grazie all’iniezione d’urea – da 100 cv.

CitroenC-Elysee-010

L’unica versione disponibile si chiama Exclusive e prevede di serie ABS, ESP, air bag, climatizzatore, fendinebbia, cerchi in lega da 15 pollici, retrovisori elettrici, cruise control, volante in pelle, sensori di parcheggio posteriori, divanetto frazionabile 40/60, connettività Bluetooth e impianto audio con porta USB. Optional i cerchi da 16 pollici (300 euro). C-Elysée 1.2 PureTech costa 13.750 euro, mentre la 1.6 BlueHDi si attesta a 16.750 euro. Prezzi da discount, inferiori persino alla rivale Tipo, il cui listino parte rispettivamente da 14.500 euro (1.4 benzina da 95 cv) e 17.500 euro (1.3 16V Mjt 95 cv Opening Edition).

CitroenC-Elysee-017