- Pubblicità -

Tira il freno il Gruppo FCA. Dopo le indiscrezioni sui ritardi nell’entrata in produzione della berlina Alfa Romeo Giulia e della SUV del Biscione, anche Maserati mette in standby due progetti sino a pochi mesi fa dati per assodati…

MaseratiAlfieri-000

Alfieri e GranTurismo, vale a dire le vetture più sportive nel prossimo futuro della Casa del Tridente, dovranno attendere. La prima sino al 2018, e la versione spider sino al 2019, la seconda addirittura il biennio successivo. Un duro colpo, specie per GranTurismo la cui generazione attualmente nelle concessionarie risale al 2007 e necessita di una profonda “rinfrescata”. In compenso, non dovrebbe essere interessata da ritardi la Sport Utility Levante, prodotta a Mirafiori e attesa nelle concessionarie nei primi mesi del 2016, per poi essere affiancata nel 2018 da una versione ibrida plug-in. Tradotto in termini brutali: prima si realizza ciò si vende, poi quello che appassiona. Con il rischio, però, di appannare la tradizionale immagine di Casa orientata alla produzione di GT d’alto livello.

MaseratiAlfieri-003

La Alfieri, inizialmente prevista per il 2016 e destinata a competere con Mercedes-AMG GT e Porsche 911, dovrebbe essere una 2+2 ispirata alla storica A6 GCS-53 di Pininfarina del 1953. La base meccanica, almeno inizialmente, derivava da GranTurismo MC Stradale, vale a dire il possente V8 4.7 32V aspirato a benzina da 460 cv e 520 Nm di coppia abbinato a una trasmissione elettroattuata a 6 rapporti di tipo transaxle, ovvero posizionata al retrotreno in blocco con il differenziale. Alla luce del ritardo del progetto, e data la sempre maggiore tendenza al downsizing, è probabile che in gamma vengano piuttosto previsti il V6 3.0 biturbo a iniezione diretta di benzina interamente in alluminio, condiviso con Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio – e in tal caso portato da 330/410 cv a 510 cv – e il V8 3.8 biturbo da 530 cv dell’ammiraglia Quattroporte.

MaseratiAlfieri-001

Il piano di rilancio Maserati, redatto nel 2014, prevedeva originariamente la commercializzazione di 75.000 vetture l’anno a partire dal 2018. Un obiettivo, alla luce dei vociferati ritardi, ora difficilmente ipotizzabile.

MaseratiAlfieri-004