VolkswagenGolf-apertura

Le 10 auto più amate dagli Italiani

Per lo più tedesche, ma anche italiane e americane, riscuotono grande interesse tra i nostri connazionali. Ambite per essere sfoggiate, oppure semplicemente per il commuting urbano, ecco le dieci auto più amate dagli Italiani.

Pubblicato lunedì 18 luglio 2016 · da

Sono le vetture più cercate online, quelle che agitano i sogni, le speranze o, meno poeticamente, il portafoglio degli Italiani. Secondo il portale AutoScout24, market virtuale dedicato alle quattro ruote nuove e usate, negli ultimi due anni i nostri connazionali hanno dedicato una parte consistente del proprio tempo per rintracciare occasioni, offerte, affari o, semplicemente, informazioni su di una decina di modelli dalla lunga tradizione. Dieci auto che hanno scritto la storia dell’automobilismo e che possono essere considerate degli evergreen.

911 Carrera S

Nessuno è profeta in patria. Mai frase fu più corretta. Gli abitanti del Belpaese, infatti, amano le tedesche e di conseguenza le vetture teutoniche monopolizzano la classifica di gradimento. Per trovare un’auto Made in Italy è necessario scendere sino alla sesta posizione, appannaggio dell’inossidabile Fiat 500. Un mito intramontabile. Ecco le dieci vetture più amate dagli Italiani.

1) BMW Serie 3
BMWSerie3-001

La BMW più venduta di sempre, l’auto che maggiormente rappresenta il brand di Monaco, ha beneficiato nel 2015 di un restyling foriero di variazioni estetiche pressoché impercettibili, accompagnate da una sostanziosa rivisitazione in materia di motori, emissioni e consumi. La scocca è più rigida, le sospensioni ridisegnate e in gamma sono disponibili quattro motori a benzina e sette a gasolio con potenze da 115 a 431 cv oltre a una variante ibrida plug-in da 252 cv. Declinata in configurazione berlina, wagon e Gran Turismo a trazione posteriore oppure integrale, ha nel 2.0 td da 190 cv il motore più equilibrato. In abbinamento a 320d Touring porta in dote uno 0-100 km/h in 7,6 secondi e una percorrenza media di 22,2 km con un litro di gasolio. Al cambio manuale a 6 marce è preferibile la trasmissione automatica a 8 rapporti del tipo mediante convertitore di coppia. Tutte le versioni possono contare su di una guida sportiveggiante. Prezzi da 31.750 a 79.250 euro.

2) Volkswagen Golf
Der neue Volkswagen Golf

Giunta alla settima generazione, è l’auto più venduta in Europa. È, oltretutto, la più media di tutte le medie: pratica, concreta, costruita con cura e forte di un comportamento dinamico su misura per il buon padre di famiglia. Best seller anche in Italia, può contare su sospensioni non troppo rigide, rollio contenuto e avantreno discretamente agile in inserimento. A un bagagliaio dalla generosa capienza (380/1.270 litri) abbina materiali di qualità. È disponibile a trazione anteriore o integrale e nelle versioni a benzina, gasolio, ibrida plug-in, bifuel a metano e 100% elettrica con potenze da 86 a 300 cv. Data l’indole poco aggressiva della tedesca, il motore più indicato per la cinque porte è il 4 cilindri 1.6 td da 110 cv, accreditato di uno scatto da 0 a 100 km/h in 10,5 secondi a fronte di una percorrenza media di 26,3 km/l. Il cambio manuale è preciso e poco contrastato negli innesti, ma nulla può a confronto del comfort e della rapidità portati in dote dalla trasmissione opzionale a doppia frizione. Prezzi da 18.900 a 42.650 euro.

3) Audi A4

Dynamic photo, Colour: Tango Red

Recentemente rinnovata, è sino a 120 kg più leggera che in passato in forza dell’inedita piattaforma MLB. Celebrata per l’elevata qualità delle finiture e dei materiali, è disponibile in configurazione berlina, wagon e tutto terreno, denominata Allroad. La gamma prevede motori alimentati a benzina e gasolio con potenze da 150 a 354 cv abbinati alla trazione anteriore o integrale. La versione famigliare Avant, nel dettaglio, è particolarmente ambita per la combinazione di prestazioni, comfort e praticità. Il propulsore più equilibrato, in questo caso, è il 4 cilindri 2.0 TDI da 190 cv: in abbinamento al cambio manuale a 6 marce consente di scattare da 0 a 100 km/h in 7,9 secondi percorrendo mediamente 24,4 km/l. Potendo spendere risulta imperdibile trasmissione a doppia frizione a 7 rapporti, rapida e pressoché impercettibile negli innesti. Prezzi da 33.800 a 65.500 euro.

4) Mercedes-Benz Classe A

Mercedes-Benz A 250 Sport (AMG Line), polarsilber, Interieur Leder schwarz / RED CUT

Un tempo monovolume compatta, oggi berlina media a cinque porte dall’indole e dall’aspetto sportiveggianti, Classe A è una vettura premium ben rifinita e con una gamma motori decisamente vasta. Sotto il cofano trovano posto propulsori a benzina sovralimentati con potenze da 102 a 381 cv oppure unità turbodiesel da 90 a 177 cv. Il motore più equilibrato, in proposito, è il 1.6 turbo a iniezione diretta di benzina da 156 cv, in grado di spingere la vettura da 0 a 100 km/h in 8,1 secondi percorrendo mediamente 19,6 km/l. Classe A è disponibile a trazione sia anteriore sia integrale e al classico cambio manuale a 6 rapporti affianca una più performante trasmissione a doppia frizione a 7 marce. Prezzi da 24.150 a 49.486 euro.

5) Porsche 911

911 Carrera S Cabriolet

L’icona Porsche è il sogno proibito di molti Italiani. Pur essendo cambiata radicalmente a livello meccanico, si conferma un punto di riferimento per equilibrio, prestazioni e design. La nuova 911 ha abbandonato il consueto 6 cilindri aspirato per abbracciare la sovralimentazione per le versioni Carrera e Carrera S, portando così al debutto un 6 cilindri boxer 3.0 biturbo da 370 cv e 450 Nm di coppia (Carrera) oppure da 420 cv e 500 Nm (Carrera S) che garantisce prestazioni superiori rispetto al passato a fronte di consumi più contenuti del 12%. Al cambio manuale a 7 marce si affianca la soluzione a doppia frizione PDK a 7 rapporti. Per la prima volta nella storia della 911, proposta anche in versione Cabriolet, sono di serie le sospensioni adattive PASM a controllo elettronico, mentre tra gli accessori a richiesta spicca l’assale posteriore sterzante; un plus riservato alla S. Prezzi da 102.362 euro.

6) Fiat 500
Fiat500-001

Un classico intramontabile. Basata sul pianale della Panda, conserva intatta l’aria sbarazzina della celebre antenata del 1957, pur risultando decisamente più grande e spaziosa. Lunga 3,57 metri, è ben rifinita e offre ampie possibilità di personalizzazione, specie attingendo alla lunga lista degli optional. La gamma motori spazia dal bicilindrico turbo benzina 0.9 TwinAir, proposto negli step da 85 e 105 cv, all’immarcescibile 4 cilindri 1.2 aspirato, sempre a benzina, da 69 cv, già ampiamente e lungamente utilizzato all’interno della gamma Fiat. Quanto ai diesel, l’unica motorizzazione prevista è l’altrettanto noto 4 cilindri 1.3 td common rail accreditato di 95 cv e 200 Nm di coppia, garante di uno scatto da 0 a 100 km/h in 10,7 secondi e di una percorrenza media di 28,6 km/l. Non manca una proposta bifuel a GPL, mossa dal 1.2 da 69 cv. Trasmissioni manuale a 5 marce oppure robotizzata a 5 rapporti. Prezzi da 13.750 a 17.750 euro.

7) Fiat Panda
FiatPanda-001

Pietra angolare della gamma Fiat, oltre che vettura più venduta in Italia, il “pand’oro” non si discute. Pratico e funzionale, accattivante nella linea e con un abitacolo sfizioso, è ben insonorizzato e costruito con discreta cura. Una garanzia di concretezza e affidabilità. Certo non è una piazza d’armi, dato che accoglie confortevolmente solo quattro persone, ma si riscatta sfoderando una notevole agilità nel traffico e sospensioni che assorbono correttamente le imperfezioni dell’asfalto. La gamma motori prevede il bicilindrico turbo benzina 0.9 TwinAir da 85 cv, proposto anche in versione bifuel a metano da 80 cv, l’intramontabile 4 cilindri 1.2 aspirato a benzina da 69 cv, disponibile anche in configurazione bifuel a GPL, e il 4 cilindri 1.3 td common rail accreditato di 95 cv. Prezzi da 11.800 a 16.850 euro.

8) Alfa Romeo Giulietta
AlfaRomeoGiulietta-001

È l’auto che, insieme alla MiTo, ha traghettato la Casa di Arese verso una nuova era la cui stella polare è la Giulia, ammiraglia dalla quale eredita alcuni cenni stilistici al frontale e al retrotreno. Grintosa nell’aspetto e con un bagagliaio dalla discreta capacità (350/1.045 litri), vanta un comportamento dinamico tra i più sportiveggianti della categoria grazie alla sospensioni non troppo cedevoli e allo sterzo abbastanza diretto. La gamma include due propulsori turbo benzina – 1.4 da 150 o 170 cv e 1.75 da 241 cv – e due proposte a gasolio – 1.6 JTDm da 120 cv e 2.0 JTDm da 150 o 175 cv – oltre a una variante bifuel a GPL 1.4 turbo da 120 cv. Il motore ideale, nel dettaglio, è il 4 cilindri 1.6 td da 120 cv e 320 Nm di coppia, finalmente abbinabile al cambio a doppia frizione TCT a 6 rapporti. La media italiana scatta così da 0 a 100 km/h in 10,2 secondi e percorre mediamente 25,6 km/l. Prezzi da 25.100 a 35.200 euro.

9) Smart fortwo

smart fortwo, BR C453, 2014 Bodypanels in white, tridion Sicherheitszelle in lava orange (metallic) Body panels in white, tridion safety cell in lava orange (metallic)

È l’utilitaria più corta sul mercato: lunga solo 2,69 m, è cresciuta di 10 cm in larghezza rispetto al passato, a tutto vantaggio dello spazio a bordo e della capacità di carico, passata dai 220/340 litri appannaggio del vecchio modello agli attuali 260/350 litri. Sviluppata in partnership con Renault – il pianale è il medesimo della nuova Twingo – mantiene intatta l’innata vocazione cittadina grazie al diametro di sterzata ridotto: 7,3 metri. Condivisi con Twingo anche i propulsori a benzina. Sotto il bagagliaio, il motore è infatti collocato posteriormente, pulsano un 3 cilindri in linea 12V aspirato di 999 cc negli step da 60 o 71 cv oppure un tricilindrico turbo di 898 cc da 90 cv. Disponibile anche in configurazione cabrio, adotta un cambio manuale a 5 rapporti oppure una trasmissione a doppia frizione a 6 marce. Tutt’altro che povera la dotazione base: sono di serie 7 air bag, il climatizzatore, l’ESP, il cruise control e la radio. Prezzi da 12.150 a 21.110 euro.

10) Ford Focus
FordFocusWagon-002

Profondamente aggiornata nel 2014 grazie all’adozione di uno sterzo più preciso e di sospensioni meno cedevoli rispetto al precedente modello, a tutto vantaggio del contenimento del rollio e del beccheggio, è una vettura stabile in velocità e discretamente agile. Rifinita con cura e caratterizzata da un abitacolo dal layout moderno, è disponibile con una vasta gamma di motori a 3 e 4 cilindri turbo benzina e diesel con potenze comprese tra 101 e 350 cv. Non mancano una versione bifuel a GPL mossa da un 1.6 aspirato da 120 cv e una variante elettrica da 145 cv con un’autonomia di oltre 160 km. Il propulsore più equilibrato è il 4 cilindri 1.5 TDCi da 120 cv che, nel caso della wagon, porta in dote uno scatto da 0 a 100 km/h in 10,7 secondi a fronte di una percorrenza media di 26,3 km/l. Di serie è prevista la trasmissione manuale a 6 rapporti; optional il cambio a doppia frizione a 6 marce. Prezzi da 19.250 a 39.990 euro.

Articoli correlati

Continua...

Le migliori SUV a due ruote motrici

Evoluzione in chiave moderna delle monovolume e wagon medie, le crossover/SUV 2WD costituiscono un fenomeno di mercato in...
07 aprile 2016
Continua...apertura3

Le migliori auto elettriche

Da più parti nel mondo si riflette su come ottenere, entro vent’anni, una mobilità esclusivamente elettrica.
05 aprile 2016
Continua...MPV-apertura

Speciale MPV: le migliori auto tuttofare

Contaminazione tra wagon e monovolume, massimizzano tanto la capacità di carico quanto l’abitabilità.
20 aprile 2016
Continua...aperturaCityCar-001

Le migliori auto a 10.000 euro

Il prezzo d’attacco è prossimo a 10.000 euro, ma non per questo sono una scelta povera.
24 giugno 2016