BMWiNext-apertura

BMW iNext: l’ammiraglia del 2021 sarà elettrica e autonoma

Rivoluzione a Monaco: l’ammiraglia attesa al debutto tra cinque anni sarà a zero emissioni e guiderà da sola. Un gradino sopra Serie 7, porterà la connettività a un livello sinora sconosciuto e avrà un’autonomia di almeno 500 km.

Pubblicato venerdì 13 maggio 2016 · da

Nata quale manifesto del pensiero BMW sulla mobilità del futuro, la Vision Next 100 – che festeggia il primo secolo di vita della Casa di Monaco – passerà molto presto dallo stato di concept a quello di reale ammiraglia hi-tech. In occasione della riunione degli azionisti, il CEO del brand dell’Elica, Harald Krüger, ha infatti confermato per il 2021 il debutto della nuova iNext: una vettura fondamentale per le strategie di sviluppo del marchio, dato che abbinerà la propulsione elettrica e la guida autonoma. Una rivoluzione.

BMWVisionNext100-020

BMW Vision Next 100

Si collocherà un gradino sopra l’attuale Serie 7 – dando così vita alla categoria delle “super ammiraglie” – e sarà caratterizzata da un design rivoluzionario sia esternamente sia per quanto riguarda gli interni. Sebbene non sia trapelato nulla in merito alla meccanica, non potrà avere un’autonomia inferiore a 500 km, dato che la rivale Audi introdurrà a breve sul mercato la Sport Utility a zero emissioni e-tron, accreditata proprio di tale percorrenza a ogni ricarica. Se, pertanto, 300 km sembrano ormai essere l’orizzonte condiviso per le auto elettriche di massa, i modelli top di gamma sono sempre più indirizzati verso la soglia dei 500 km, come confermato dalla recentemente rinnovata Tesla Model S.

BMWVisionNext100-001

La nuova iNext farà dell’entertainment uno dei propri cavalli di battaglia, dato che la connettività e la possibilità d’impiegare in modi diversi il tempo “liberato” dalla guida autonoma saranno alla base dell’offerta BMW. La vettura imparerà inclinazioni e abitudini del conducente, adattandovisi istantaneamente. Un traguardo al quale contribuirà il piano d’investimenti Project i 2.0 che si pone quali obiettivi lo sviluppo di nuove generazioni di sensori, dell’intelligenza artificiale, del cloud computing – vale a dire l’archiviazione, l’elaborazione e la trasmissione di dati on demand attraverso internet – e della massima interazione con le mappe digitali Nokia Here, oltre alla pianificazione di moderni servizi di mobilità.

BMWVisionNext100-017

Il debutto nel 2021 dell’ammiraglia iNext è solo uno dei passaggi chiave del futuro BMW, inserito in un contesto generale di trasformazione del mondo dell’auto che si annuncia più radicale nel prossimo decennio di quanto non sia stato negli ultimi cinquant’anni. Una road map caratterizzata da nuovi modelli ibridi plug-in ed elettrici che affiancheranno le attuali i3 e i8, incluse alcune vetture a marchio MINI, oltre al continuo sviluppo dell’idrogeno. Il mondo non sarà più lo stesso.

BMWVisionNext100-008

 

Articoli correlati

Continua...BMWi32016-apertura

BMW i3 2016: dura di più

Grazie a una nuova batteria da 94 Ampere, l’autonomia dell’elettrica bavarese cresce da 190 a 300 km.
03 maggio 2016
Continua...TeslaModelS2016-apertura

Tesla Model S 2016: restyling a peso d’oro

La berlina elettrica americana si rinnova nello stile facendo propri alcuni tratti distintivi della crossover Model X.
14 aprile 2016
Continua...BMWVisionNext100-apertura

BMW Vision Next 100: il Transformer del futuro

BMW festeggia il primo secolo di vita con una futuristica concept coupé a guida autonoma o tradizionale a elevata assistenza....
14 marzo 2016
Continua...BMWi8-apertura

BMW i8: supera (anche) se stessa

La rivoluzionaria coupé 2+2 ibrida plug-in da 362 cv è realtà. Prestazioni migliori (persino) di quanto anticipato.
28 aprile 2014