BMW M760Li xDrive

BMW M760Li xDrive e 740e iPerformance: cresce l’eccellenza

Si amplia la famiglia dell’ammiraglia tedesca: debuttano la top di gamma a trazione integrale e passo lungo M760Li xDrive, forte di un V12 6.6 biturbo da 600 cv, e l’ibrida plug-in 740e iPerformance, accreditata di 326 cv e 47,6 km/l.

Pubblicato lunedì 15 febbraio 2016 · da

Non sempre l’eccellenza appaga. È il caso di BMW che, in occasione del Salone di Ginevra (3-13 marzo), interviene sulla propria bandiera tecnologica: l’ammiraglia Serie 7.

BMW M760Li xDrive

Cresce la famiglia: debuttano le versioni M760Li xDrive e 740e iPerformance. Nel primo caso si tratta di un gradito ritorno, vale a dire del rientro a listino di un 12 cilindri a V. Più precisamente il V12 6.6 biturbo firmato dalla divisione M Performance, accreditato di 600 cv e 800 Nm. Un’unità abbinata a una trasmissione automatica a 8 rapporti Steptronic del tipo mediante convertitore di coppia, così da scattare da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e toccare una velocità massima di 305 km/h (optando per il pacchetto M Drivers). Prestazioni nettamente superiori alla top di gamma attualmente nelle concessionarie, vale a dire 750Li xDrive – anch’essa a passo lungo e trazione integrale – dotata di un V8 4.4 biturbo benzina da 450 cv e forte “solamente” di uno 0-100 km/h in 4,4 secondi a fronte di una punta di 250 km/h (autolimitati).

BMW M760Li xDrive

M760Li xDrive si distingue dalle “sorelle” per il kit aerodinamico dedicato, i terminali di scarico a quattro uscite e i cerchi in lega specifici da 20 pollici, mentre a livello telaistico può fare affidamento sulle sospensioni pneumatiche regolabili automaticamente, l’impianto frenante maggiorato, il sistema anti rollio predittivo, la sterzatura integrale di seconda generazione e la modalità di guida Adaptive – che si aggiunge ai classici programmi Comfort, Sport ed Eco Pro – che affida interamente all’elettronica il comportamento dinamico del veicolo, così da attivare le impostazioni migliori in funzione dello stile del conducente, del traffico, dell’andamento della strada e delle condizioni dell’asfalto.

BMW 740e iPerformance

Unveiling, accanto alla nuova top di gamma, per 740e iPerformance: quest’ultima denominazione, d’ora in poi, identificherà tutti i modelli ibridi plug-in della Casa di Monaco. 740e che, nel dettaglio, beneficia dall’abbinamento di un “piccolo” 4 cilindri in linea sovralimentato di 2,0 litri a iniezione diretta di benzina, accreditato di 258 cv e 400 Nm di coppia, a un motore a zero emissioni da 113 cv e 250 Nm che trae energia da una batteria agli ioni di litio ricaricabile anche mediante una comune presa elettrica (tecnologia plug-in). Il sistema eroga complessivamente 326 cv e 500 Nm, sufficienti per scattare da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi e raggiungere i 240 km/h a fronte di un’eccezionale percorrenza media di 47,6 km/l. L’autonomia a zero emissioni si attesta a 40 km. 740e iPerformance è disponibile anche a trazione integrale e a passo lungo, con un ingombro complessivo di 524 anziché 510 cm.

BMW 740e iPerformance

 

Articoli correlati

Continua...BMWSerie72016-009

Prova BMW Serie 7 2016, il lusso va di fretta

Regala esperienze sensoriali uniche e sensazioni di di guida insospettabili per un’auto di queste dimensioni.
24 settembre 2015
Continua...BMWSerie72016-apertura2

BMW Serie 7 2016: frontiera hi-tech

Una rivoluzione rispetto al passato: la scocca abbraccia il carbonio, il peso scende di 130 kg e debutta un inedito modulo...
15 giugno 2015
Continua...BMWSerie2GranTourer-apertura

Prova BMW Serie 2 Gran Tourer

La seconda monovolume della storia BMW cresce di 21 cm in lunghezza e accoglie sino a sette passeggeri.
29 maggio 2015
Continua...BMWSerie32015-apertura

BMW Serie 3 2015: a tutta sostanza

La berlina e wagon tedesca vede crescere la potenza dei propulsori a fronte di un calo generalizzato dei consumi.
11 maggio 2015