CitroënSpaceTourer-apertura

Citroën SpaceTourer: quando 7 posti non bastano

La Casa francese presenta una nuova monovolume sviluppata in partnership con Toyota, disponibile con due misure d’interasse e in tre lunghezze differenti. Può ospitare sino a 9 persone e adottare la trazione integrale.

Pubblicato sabato 06 febbraio 2016 · da

Con 7 posti e una lunghezza di 4,6 metri, Grand C4 Picasso è la scelta ideale per le famiglie numerose… ma non numerosissime! Per quelle, infatti, Citroën propone la nuova SpaceTourer, nata dalla collaborazione con Toyota, sviluppata sulla base della piattaforma modulare EMP2 del Gruppo francese PSA e, soprattutto, in grado di ospitare sino a 9 persone.

CitroënSpaceTourer-001

Tre taglie, come le magliette. Disponibile con interasse standard (2,92 metri) oppure a passo lungo (3,27 m) e con sbalzo posteriore di 0,8 o 1,15 m, SpaceTourer è proposta in configurazione XS (4,6 metri di lunghezza), M (4,95 m) e XL (5,3 m): con 5 persone in abitacolo il bagagliaio offre una capienza rispettivamente di 1.978, 2.381 e 2.932 litri. Una piazza d’armi! Un vano enorme, oltretutto facilmente accessibile grazie alle porte posteriori scorrevoli. Sarà a listino negli allestimenti Feel, Shine, Business e Business Lounge; quest’ultima versione dedicata ai professionisti e pensata per quanti utilizzano la vettura per lavoro.

CitroënSpaceTourer-007

Quanto ai motori, omologati Euro 6 complice l’iniezione d’urea, la gamma ruota attorno ai propulsori BlueHDi 1.6 td da 95 o 115 cv e 2.0 td da 150 o 180 cv abbinati a una classica trasmissione manuale a 6 rapporti o al noto cambio robotizzato a 6 marce ETG6. In un panorama tutto sommato tradizionale, costituisce una novità la disponibilità della trazione integrale, resa operativa grazie alla trasformazione curata dallo specialista francese Dangel, già attivo nella realizzazione delle Berlingo 4×4. Tra le dotazioni di pregio spiccano il tetto vetrato in due sezioni, l’azionamento elettrico delle porte scorrevoli e il lunotto apribile separatamente rispetto al portellone, mentre in abitacolo sono confermate tutte le soluzioni tecnologiche d’ultima generazione tipiche della gamma monovolume Citroën come l’head-up display, il sistema d’infotainment con display touchscreen da 7 pollici corredato della connettività Mirror Screen per la compatibilità con gli smartphone sia Android sia iOS, il cruise control adattivo, la frenata automatica d’emergenza in caso di collisione imminente e la lettura della segnaletica stradale.

CitroënSpaceTourerHyphen-001

Accanto alla versione di serie di SpaceTourer, in occasione del salone di Ginevra Citroën proporrà un’interpretazione all terrain – al momento allo stato prototipale – della propria monovolume XL. Hyphen, questo il nome della concept, beneficia della trazione integrale, del 2.0 BlueHDi da 150 cv, dell’assetto rialzato e di cerchi in lega da 19 pollici calzanti pneumatici specifici.

CitroënSpaceTourerHyphen-004

Articoli correlati

Continua...CitroenC3Picasso-apertura

Citroën C3 Picasso 2016

La monovolume compatta francese beneficia di una riduzione di prezzo compresa tra 650 e 1.100 euro. Immutati i motori.
26 novembre 2015
Continua...CitroenCactusM-apertura

Citroën Cactus M: rivive la Méhari

Derivata da C4 Cactus, è una beach car a due porte priva di tetto.
03 settembre 2015
Continua...picasso automatico1

Prova Citroën C4 Picasso EAT6. La monovolume cambia marcia

Arriva il nuovo cambio automatico a sei rapporti e la open-space francese si arricchisce di un’altra freccia per mirare...
07 luglio 2015
Continua...Citroen C4 Picasso 2014-8

Prova Citroën C4 Picasso 1.6 e-HDI

Monovolume nell’aspetto, capace di un carico sorprendente, eccelle nel comfort di guida per e a sorpresa convince anche...
15 giugno 2014