718 Boxster S

Porsche 718 Boxster: cambio d’identità

Debutta la versione 2016 della roadster tedesca. Al restyling s’accompagna una rivoluzione: motori 4 cilindri turbo 2.0 e 2.5 da 300 e 350 cv sostituiscono i vecchi 6 cilindri aspirati, mentre il nome della vettura vede aggiungersi la cifra 718.

Pubblicato mercoledì 27 gennaio 2016 · da

Tu chiamalo se vuoi… restyling. Il lifting 2016 di Porsche Boxster è ben più profondo di quanto si possa immaginare. A venti anni dal lancio della prima generazione della roadster di Stoccarda, infatti, tutto muta sia sotto pelle sia nel nome.

718 Boxster S

718 Boxster, in omaggio alla gloriosa vettura da competizione del 1957, vittoriosa alla Targa Florio e alla 12Ore di Sebring grazie a un 4 cilindri boxer 1.5 derivato dalla precedente 550. 4 cilindri? Ebbene sì, perché come anticipato alcuni mesi fa, la rinnovata spider di Zuffenhausen abbandona il classico boxer 6 cilindri aspirato alla base della gamma in favore di un più moderno quadricilindrico 2.0 turbo – sempre con architettura a cilindri contrappostia iniezione diretta di benzina da 300 cv e 380 Nm di coppia, laddove la versione S può contare su di un’unità analoga per architettura e caratteristiche tecniche – inclusa la geometria variabile della turbina, derivata dalla top di gamma 911 Turbo – ma portata a 2,5 litri di cubatura. Un incremento di cilindrata cui conseguono 350 cv e 420 Nm.

718 Boxster

A una riduzione dei consumi del 13% rispetto al passato, 718 Boxster e 718 Boxster S abbinano un incremento di potenza di 35 cv qualora confrontate con le “vecchie” versioni 2.7 e 3.4 aspirate. Nessuno stravolgimento, al contrario, quanto alle trasmissioni, dato che al classico cambio manuale a 6 rapporti si accompagna la confermata unità a doppia frizione PDK a 7 marce. Proprio quest’ultima, abbinata al pacchetto opzionale Sport Chrono, consente a 718 Boxster di scattare da 0 a 100 km/h in 4,7 secondi e toccare i 275 km/h anziché i precedenti 5,8 secondi e 264 km/h, mentre 718 Boxster S dichiara 4,2 secondi e 285 km/h: prestazioni, anche in questo caso, nettamente superiori rispetto alla vecchia generazione, accreditata di 5,1 secondi e 279 km/h.

718 Boxster und 718 Boxster S

Modifiche di dettaglio a livello telaistico, dato che lo sterzo promette d’essere più diretto del 10% rispetto al passato e vengono affinate le sospensioni adattive PASM con assetto ribassato di 20 mm, riservate alla versione S. Quanto al profilo estetico, spiccano le nuove prese d’aria maggiorate, i gruppi ottici bi-xeno di serie – sostituibili con luci integralmente a LED – e i cerchi in lega da 19 pollici per 718 Boxster S, mentre in abitacolo debutta il sistema multimediale PCM (Porsche Comunication Management) di ultima generazione.

718 Boxster S

I prezzi? 56.213 euro per 718 Boxster e 69.176 euro per 718 Boxster S.

Articoli correlati

Continua...Porsche718CaymanBoxster-apertura

Porsche Boxster e Cayman 2016: cambia tutto

Il futuro restyling delle sportive tedesche a motore centrale porterà in dote una rivoluzione: debutteranno i motori 4 cilindri...
15 dicembre 2015
Continua...PorscheMissionE-apertura

Porsche Mission E: di serie entro il 2020

La concept tedesca entrerà in produzione e sarà la prima elettrica Porsche a grande tiratura.
07 dicembre 2015
Continua...911 Turbo S und 911 Turbo S Cabriolet

Porsche 911 Turbo e Turbo S: forza bruta

Le coupé e cabriolet tedesche possono contare su di un surplus di potenza di 20 cv rispetto al passato.
10 dicembre 2015
Continua...PorscheCaymanGT4Clubsport_001

Porsche Cayman GT4 Clubsport: la mangiacordoli

Destinata ai track day, la coupé tedesca mutua dalla versione stradale il 6 cilindri boxer 3.8 da 385 cv.
30 novembre 2015