PorschePanamera4EHybrid-apertura

Porsche Panamera 4 E-Hybrid: botte piena, moglie ubriaca

Consumi da utilitaria e prestazioni da supercar per la versione ibrida plug-in della berlina sportiva tedesca. Grazie a una potenza di 462 cv, alla trazione integrale e al cambio a doppia frizione PDK a 8 marce, scatta da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi.

Pubblicato martedì 20 settembre 2016 · da

Scorre sangue blu nelle sue vene. La nuova Porsche Panamera non è solamente una berlina sportiva; è quanto di più simile, pur garantendo un elevato comfort per quattro persone, alla supercar 911, icona del marchio di Stoccarda. E ora si concede persino un lusso “vietato” alla coupé di Zuffenhausen: ibridarsi.

PorschePanamera4EHybrid-001

La nuova Panamera E-4 Hybrid può contare sui 462 cv e 700 Nm di coppia resi disponibili dall’abbinamento del motore V6 2.9 biturbo benzina – forte di per sé di 330 cv e 450 Nm – con un’unità elettrica alimentata mediante batterie al litio ricaricabili grazie a una semplice presa di corrente (tecnologia plug-in). Valori sufficienti per scattare, complice la trazione integrale permanente e il cambio a doppia frizione PDK a 8 rapporti, da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi raggiungendo una velocità massima di 278 km/h. Prestazioni nettamente superiori a quanto garantito dalla precedente generazione, denominata S E-Hybrid, forte “solamente” di 416 cv, di uno 0-100 km/h in 5,5 secondi, di una punta di 270 km/h e di una trasmissione automatica a 8 marce del tipo mediante convertitore di coppia. Prestazioni, oltretutto, ottenute oggi a fronte di una percorrenza media dichiarata di 40 km/l anziché 32,3 km/l. La botte piena e la moglie ubriaca…

PorschePanamera4EHybrid-009

Le celle al litio da 14,1 kWh, raffreddate a liquido e collocate sotto al piano di carico del bagagliaio, consentono alla berlina di Stoccarda di percorrere sino a 50 km a zero emissioni non superando i 140 km/h. Sono ricaricabili in 12 ore con una presa di corrente standard, mentre con un sistema (opzionale) ad alta portata è possibile effettuare un rifornimento completo d’energia in poco più di 3 ore. In alternativa, durante la marcia è disponibile il programma E-Charge che vede il motore a benzina agire come un generatore a favore dell’unità a zero emissioni, erogando una potenza superiore a quanto richiesto dalla marcia su strada.

PorschePanamera4EHybrid-014

Sarà anche ibrida, ma non tradisce l’indole sportiva del modello e la vicinanza – quantomeno caratteriale – con la 911. Tra gli optional della berlina plug-in tedesca spicca infatti il pacchetto Sport Chrono che porta in dote una risposta particolarmente aggressiva di sterzo e motore, mentre le sospensioni pneumatiche sono di serie e la logica di gestione del pedale dell’acceleratore nella guida a zero emissioni è stata ottimizzata rispetto al passato, così da offrire una risposta più dinamica, ispirata alla 918 Spyder. Panamera 4 E-Hybrid arriverà nelle concessionarie italiane ad aprile 2017.

PorschePanamera4EHybrid-007

 

Articoli correlati

Continua...Porsche 993 GT2-apertura

Porsche 993 GT2: la creatrice di vedove

È la 911 più estrema mai realizzata.
03 agosto 2016
Continua...PorschePanameraTurbo2017-apertura

Porsche Panamera 2017: e allora, rivoluzione!

Ispirata nel design alla 911, la seconda generazione della berlina sportiva tedesca cambia tanto nell’aspetto quanto nel...
29 giugno 2016
Continua...718 Cayman und 718 Cayman S

Porsche 718 Cayman: mi turbo anche io

La versione 2016 della coupé tedesca condivide la rivoluzione tecnica inaugurata dalla sorella scoperta Boxster: motori...
25 aprile 2016
Continua...911 Carrera S

Porsche 911 2016: a tutto turbo

La rinnovata icona Porsche adotta un 6 cilindri boxer 3.0 biturbo da 370 o 420 cv.
10 settembre 2015