RenaultAlaskan-apertura

Renault Alaskan: il pick-up è globale

Presentato in Sud America e destinato a essere commercializzato in tutto il mondo, deriva dal “cugino” Nissan Navara. Abbina un telaio a traverse e longheroni alle 4WD inseribili e a un 2.3 dCi biturbo da 160 o 190 cv. Interni e dotazioni raffinati.

Pubblicato mercoledì 06 luglio 2016 · da

Dopo l’America, anche l’Europa è sempre più contagiata dalla “febbre” da pick-up. Ai rumors relativi all’impegno di Mercedes, alle prime foto di un’interpretazione del tema su base Jeep Wrangler e alla presentazione del nuovo Fiat Fullback, ora si aggiunge il debutto di Renault nella categoria con portata utile di una tonnellata. Il nuovo Alaskan, realizzato su base Nissan Navara, sarà disponibile a breve sui mercati sudamericani, per poi raggiungere il resto del mondo.

RenaultAlaskan-003

Prodotto inizialmente in Messico, successivamente anche in Argentina e Spagna, Alaskan attinge a piene mani al family feeling della più recente produzione della Casa della Losanga, introducendo una novità tecnica per il settore quali le luci diurne a LED. La struttura è quanto di più classico esista, trattandosi di un telaio a traverse e longheroni la cui unica concessione alla modernità è rappresentata dalle sospensioni posteriori multilink, peraltro riservate alla sola versione double cab (a doppia cabina).

RenaultAlaskan-001

In piena aderenza con il trend più recente in materia di pick-up, alla rudezza esterna e meccanica si contrappone un’insospettabile raffinatezza in abitacolo, dove spiccano accessori di pregio quali i sedili riscaldabili, il sistema d’accesso e avviamento mediante chiave a transponder (keyless), la strumentazione digitale con display TFT tridimensionale e l’infotainment corredato di schermo da 7 pollici, navigazione satellitare e telecamere con visuale a 360°.

RenaultAlaskan-002

Forte di un’altezza minima da terra di 23 cm – un valore degno di una 4×4 specialistica – e di una capacità di traino di 3,5 tonnellate, l’inedito pick-up Renault adotta un quattro cilindri 2.3 dCi biturbo caratterizzato dalla sovralimentazione sequenziale, derivato dal mezzo commerciale Renault Master e proposto negli step da 160 o 190 cv. Un’unità abbinabile a una trasmissione manuale a 6 marce oppure automatica a 7 rapporti, così come alla trazione integrale inseribile e destinato a essere affiancato, su alcuni mercati, da un 2.5 benzina da 160 cv. Le versioni 4WD, nello specifico, sono dotate delle ridotte e del differenziale posteriore autobloccante oltre che dell’assistenza alla partenza in salita e della limitazione della velocità in discesa.

RenaultAlaskan-007

Articoli correlati

Continua...RenaultTalismanSporter-apertura

Prova Renault Talisman Sporter

Ampio spazio a bordo, generosa capacità di carico, ricca dotazione di sicurezza e finiture curate: l’erede di Laguna SporTour...
22 giugno 2016
Continua...Renault SL HYPNOTIC (20)

Renault Captur e Kadjar Hypnotic, coppia magnetica

Una serie limitata a un anno posizionata al top della gamma "rinfresca" il design del piccolo crossover e del fratello maggiore....
15 giugno 2016
Continua...RenaultClioMY17-apertura

Renault Clio MY17: sapore di Mégane

La compatta francese si rinnova nell’estetica e nei materiali prendendo spunto dalla media Mégane.
13 giugno 2016
Continua...RenaultClioRS16-apertura

Renault Clio RS 16: nessuna è come lei

È la Clio più estrema mai prodotta, forte di carreggiate allargate, assetto rivisto in ottica racing, cambio manuale a...
31 maggio 2016