SkodaOctaviaWagon20TDIRS4x4DSG-apertura

Skoda Octavia Wagon 2.0 TDI RS 4×4 DSG: 3 decimi di felicità

Grazie alla trazione integrale, la versione sportiva della wagon ceca scatta da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi contro gli 8,0 secondi della “sorella” 2WD. Confermato il 2.0 TDI da 184 cv. Prezzi da 34.350 euro.

Pubblicato martedì 09 febbraio 2016 · da

184 cv e 380 Nm di coppia meritavano la trazione integrale. Detto fatto, in vista del Salone di Ginevra, Skoda ha deciso di dotare delle 4WD la versione 2.0 TDI RS DSG di Octavia Wagon.

SkodaOctaviaWagon20TDIRS4x4DSG-002

Definirla sportiva sarebbe eccessivo; Octavia Wagon RS è piuttosto una passista veloce. Forte di un ribassamento dell’assetto di 13 mm rispetto alla “sorella” standard, ha nel 4 cilindri td common rail di 1.968 cc sovralimentato mediante turbocompressore a geometria variabile il proprio fiore all’occhiello. Un’unità ora abbinata alle 4WD e a un evoluto sistema di controllo della trazione – il differenziale autobloccante di tipo meccanico è ormai una rarità – oltre che alla trasmissione a doppia frizione DSG a 6 rapporti, così da scattare da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi anziché gli 8,0 secondi appannaggio della versione a trazione anteriore. Un gap prestazionale di tre decimi che giustifica ampiamente il lieve peggioramento della velocità massima, scesa da 230 a 224 km/h.

SkodaOctaviaWagon20TDIRS4x4DSG-003

Secondo la Casa, Octavia Wagon 2.0 TDI RS 4×4 DSG percorre mediamente 20 km/l. Una performance degna del massimo rispetto, specie considerando il peso della vettura prossimo a 1.500 kg e i consumi della versione a trazione anteriore (21,7 km/l), non così distanti. Note meno positive per quanto riguarda il prezzo, che cresce dai 32.470 euro della RS 2WD DSG a 34.350 euro.

SkodaOctaviaWagon20TDIRS4x4DSG-004

Analogamente alla “sorella” a trazione anteriore, spiccano la calandra a nido d’ape con logo RS, i paraurti dedicati, le pinze freno verniciate in rosso, l’estrattore, lo scarico a doppia uscita trapezoidale separata e lo spoiler al tetto. I gruppi ottici posteriori sono a LED, soluzione ormai ampiamente diffusa, così come le luci diurne. Discreta la caratterizzazione dell’abitacolo: sedili e volante sportivi, battitacco e pedaliera in acciaio, quadro strumenti dedicato. Il minimo indispensabile, cui si aggiungono optional di pregio quali i cerchi in lega da 18 o 19 pollici, il tetto panoramico, gli interni RS in pelle e una dotazione di sicurezza da prima della classe, forte di fari adattivi bi-Xeno, avvisatore d’impatto imminente con arresto d’emergenza, mantenimento della corsia di marcia, monitoraggio della stanchezza del conducente, lettura della segnaletica stradale, 9 air bag e gli immancabili ABS ed ESP. Difficile pretendere di più.

© SKODA

 

Articoli correlati

Continua...SkodaOctaviaRS230-cover

Prova Skoda Octavia RS230

250 all’ora, 6,7 secondi nello 0-100.
02 settembre 2015
Continua...SkodaSuperbWagon-apertura

Skoda Superb Wagon: sfida premium

La nuova famigliare ceca abbina una linea gradevole a dotazioni, specie di sicurezza, degne di vetture ben più blasonate....
29 maggio 2015
Continua...Skoda Superb Wagon- - 3

Prova Skoda Superb Wagon 4×4

Tantissimo spazio, altrettanto comfort e dotazione da ammiraglia: la Superb Wagon è poliedrica ed efficiente.
23 aprile 2015
Continua...SKODA Octavia RS

Skoda Octavia RS 230: la Golf GTI nel cuore

La berlina e wagon ceca adotta il 2.0 turbo a iniezione diretta di benzina da 230 cv della Volkswagen Golf GTI Performan...
16 marzo 2015