C4CactusPenna Rossa01

Citroën‎ Cactus, C4 e Chair alla Milano Design Week

Estro e creatività dentro e fuori questa compatta cult, che non manca però di sorprendere per prestazioni. I suoi Airbump hanno anche trovato un’applicazione inedita alla Milano Design Week con la Cactus Chair

Pubblicato martedì 12 aprile 2016 · da

Può piacere oppure no. Senza dubbio la C4 Cactus di personalità ne ha da vendere. A distanza di due anni dal suo debutto sul mercato suscita ancora curiosità nei passanti. Senza contare che per individuarla tra le auto parcheggiate è sufficiente un battito di ciglia. Il colore Hello Yellow pastello della C4 Cactus in prova, ha certamente contribuito ad accrescerne l’appeal, ma gran parte del merito va dato agli Airbump, nella fattispecie Black, che tratteggiano le portiere. Capsule ad aria compressa – personalizzabili in vari colori a contrasto con la carrozzeria – ma  allo stesso tempo elementi di protezione capaci di sopportare i piccoli urti. E proprio queste bolle d’aria hanno ispirato la Cactus Chair, l’ultima creazione dell’architetto milanese Mario Bellini, presentata in occasione della Milano Design Week, un appuntamento internazionale che trasforma la metropoli per sette lunghi e frenetici giorni.

C4CactusPenna Rossa14

Sono 8 i distretti cittadini in fermento nella settimana milanese del Design, che vede come evento principe il Salone del Mobile: Brera, 5 Vie, San Babila-Statale, Porta Venezia, San Gregorio, Ventura Lambrate, Sant’Ambrogio e Tortona.

Mario Bellini ha presentato la Cactus Chair come la prima sedia stampata in plastica, che risulta flessibile come se fosse una seduta imbottita. L’ha realizzata sfruttando l’aria presente tra due gusci dell’Airbump, che va subito in compressione e si comporta come una molla.

C4CactusPenna Rossa15

Alcuni momenti della presentazione della Cactus Chair al “Garage Tortona” di Milano. A raccontarla l’architetto e designer Mario Bellini, tra i maggiori esponenti del disegno industriale.

Le sue linee sono armoniose e la classe non le manca, specie se accostata alla C4 Cactus W (in alto a destra nella composizione fotografica) nella livrea monocolore bianca. Anche se si tratta di una seduta in progress, ancora da definire nei dettagli, le premesse per un risultato finale innovativo ci sono tutte. La Cactus Chair sarà visibile nell’accogliente spazio “Garage Tortona” di via Tortona 20, fino al 17 aprile e sarà esposta anche nelle vetrine di Benetton in Piazza Duomo, in occasione di Tribute to Domus per celebrare i 1.000 numeri della rivista.

C4CactusPenna Rossa03

Tornando alla prova della C4 Cactus versione Blue HDi 100 allestimento Shine, gli Airbump ci accompagnano anche dentro l’abitacolo, sulle portiere, con la differenza che questa volta non sono “ripieni”. Originalità e un piacevole sapore vintage caratterizzano gli interni di questa crossover, belli ampi e accoglienti. Le maniglie “a cinghia” per aprire e chiudere le porte sono d’effetto (gradite proprio da tutti i miei passeggeri): quelle anteriori sono ampie e rivestite in pelle, mentre le posteriori sono in plastica e permettono agli ospiti di utilizzarle infilandoci comodamente tutta la mano. Se si parla di vani la C4 Cactus non teme confronti. In particolare il cassetto “top box” (nelle due foto), davanti al passeggero, è capace di alloggiare CD, riviste, occhiali, indumenti poco ingombranti… Un maggior spazio in questa porzione dell’abitacolo è garantito dalla scelta, in esclusiva mondiale, di Citroën‎ di sistemare l’airbag in alto, integrato nel padiglione (tecnologia “Airbag in Roof”). Sotto questo importante vano c’è poi un portaoggetti che si sviluppa in lunghezza e in cui il passeggero più alloggiare il proprio cellulare e caricarlo attaccandolo alla presa del pannello centrale.

C4CactusPenna Rossa02

Bello il tetto in vetro panoramico. A beneficiarne sono i passeggeri sui sedili posteriori: l’effetto “finestra sul cielo” è particolarmente scenografico e divertente per i più piccoli che rimangono con il naso in su. Quando la temperatura esterna sale, però, nonostante il tetto sia ad alta protezione termica il caldo si fa sentire. Sarebbe ideale aggiungere una tendina. A prova di “peste”, i finestrini posteriori si aprono a compasso. Assicura invece ampia visibilità il parabrezza anteriore e se capita di attraversare una galleria a rendere la strada ancora più visibile si attivano automaticamente gli anabbaglianti, mentre lo schermo touch screen LCD decrementa la retroluminosità. Apprezzabili i fari anteriori a LED diurni, così come i vetri posteriori oscurati. E poi si può contare sull’assistenza al parcheggio e telecamera in retromarcia, di serie nel “nostro” allestimento top di gamma, e un bagagliaio ampio e comodo. Se poi occorre spazio in più la panchetta posteriore è diventata frazionabile 2/3-1/3.
Finora mi sono volutamente soffermata sul suo inconfondibile design, senza dimenticare il fatto che la vettura del double Chevron nel 2015 ha vinto il World Car Design of the Year… Ma in fin dei conti, vi chiederete, come va?

C4CactusPenna Rossa04

La C4 Cactus all’ingresso della Triennale, uno spazio caro a milanesi e non che ospita eventi a tema design, architettura, cinema, moda, comunicazione… Dal 2 aprile ospita la mostra W.Women in Italian Design.

1.560 cc, 4 cilindri in linea, il piacere di guida si assapora con l’uso. E io in sintonia ci sono entrata piuttosto in fretta… Il cambio a 5 rapporti è immediato e la ripresa disinvolta. La praticità si rivela anche nelle semplici manovre. Per quanto riguarda i consumi la C4 Cactus ha un motore BlueHDi, una tecnologia Diesel ecologica di Citroën in regola con la normativa Euro 6, a garanzia di bassi consumi e ridotte emissioni di CO2. Il prezzo della versione che ci ha accompagnato durante la Milano Design Week è di 23.900 euro. 

Vai alla prova di RED

Articoli correlati

Continua...Ford Ka+

Nuova Ford KA+ Ultimate

La nuova 5 porte, guidata nella versione Ultimate 1.2 da 85 cv, mostra grinta, misure compatte con un cuore che batte per...
19 novembre 2016
Continua...DS3pennarossa0010

DS3 1.2 PureTech EAT6 Sport Chic

Guida sportiva con un tocco di classe, 3 porte e 5 posti.
30 ottobre 2016
Continua...forddsfl17

Ford Driving Skills for Life, guida consapevole

Abbiamo partecipato al programma (gratuito) rivolto ai giovani. Ecco come si svolge e cosa può insegnare.
21 ottobre 2016
Continua...KIA_NIROMY001

Kia Niro, eleganza eco-friendly

Abbiamo provato il nuovo crossover ibrido sulla Riviera Ligure.
27 settembre 2016