- Pubblicità -

Sono tanti i punti di forza che il pubblico riconosce al marchio Kia: solidità, spazio, qualità. Doti che hanno consentito al marchio coreano di crescere costantemente sul mercato europeo e italiano (+16% nel 2015 rispetto al 2014). Il merito di questi risultati è anche della Cee’d, berlina “di sfondamento” per Kia (venduta in oltre 1.000.000 di unità dal lancio), che tra le proprie armi ha quella di essere pensata, progettata e costruita in Europa per gli automobilisti europei. La prima tra le Kia a cambiare passo, la prima a manifestare quasi in modo sfacciato la propria affidabilità con 7 anni di garanzia.

KiaCeedGTLine-013Elementi che mancavano all’appello? La sportività, un piccolo cruccio per i coreani che con Cee’d GT Line vogliono iniziare a cambiare le cose. Mantenere tutte le doti che le sono riconosciute ma mettere un po’ più di pepe -quantomeno estetico – è la missione della Cee’d GT Line, che quindi vede comparire gli “ice cubes”, ossia le luci diurne a LED di forma cubica caratteristiche per Kia, paraurti specifici, scarico sdoppiato, minigonne e cerchi da 17 pollici con pneumatici ribassati, oltre che interni con rivestimenti dedicati. Tanto basta per dare alla nuova Cee’d GT Line (che sfrutta la calandra di ultima generazione) un appeal nettamente più sportivo.

KiaCeedGTLine-023Le modifiche sono comuni sia alla berlina 5 porte sia alla Cee’d wagon, che in questi anni si è fatta apprezzare anche per la sua abitabilità. All’interno il cambiamento più marcato rispetto al passato consiste nel rinnovamento del sistema d’infotainment, corredato di display da 7 pollici: ora include il pacchetto Kia Connected Service sviluppato dallo specialista della navigazione satellitare TomTom (l’aggiornamento delle mappe per 7 anni è incluso nel prezzo), così da fornire in tempo reale informazioni sul traffico e il meteo. Il reparto sicurezza? Ancora più curato: debuttano, infatti, la segnalazione del limite di velocità, l’avviso d’ostacolo in corrispondenza dell’angolo di visuale cieco e l’assistenza al parcheggio.

La gamma motori – tutti omologati Euro 6 – prevede i confermati 4 cilindri 1.4 16V benzina aspirato da 100 cv e il 1.6, sempre benzina, a iniezione diretta da 128 cv, cui si affianca l’inedito tre cilindri turbo benzina T-GDi 1.0 negli step da 100 e 120 cv; la GT Line sarà disponibile solo con questo allestimento di potenza. Identica la coppia di 172 Nm. Quanto ai diesel, l’unica proposta consiste nel 1.6 CRDi in configurazione da 110 o 136 cv, quest’ultima disponibile anche con l’inedita trasmissione a doppia frizione a 7 rapporti che rimpiazza la precedente.