- Pubblicità -

È la prima (vera) SUV della storia del marchio Skoda: Kodiaq è in arrivo. Ok, ok, anche la Yeti è una SUV… almeno per il marketing, sebbene nella realtà appaia più simile a una MPV all terrain. In ogni caso, la vettura attesa al debutto in occasione del Salone di Parigi (1-16 ottobre 2016) promette di gettare a pieno titolo la Casa ceca nella mischia delle Sport Utility di medio/grandi dimensioni; uno dei segmenti “bollenti” del mercato.

SkodaKodiaq-001

Anticipata dalla concept Vision S, analogamente alla neonata Seat Ateca e alla rinnovata Volkswagen Tiguan, si basa sulla piattaforma modulare MQB del Gruppo Volkswagen. Apparentemente, però, è una vettura assolutamente originale, dato che l’abitacolo prevede una configurazione a tre file di sedili (7 posti) – una novità per Skoda – e la lunghezza complessiva raggiunge i 4,7 metri contro i 4,48 metri della SUV di Wolfsburg. Altrettanto personale, secondo rumors attendibili, il design dai tagli netti, ispirato ai cristalli boemi.

SkodaVisionS-002
Skoda Vision S

Al momento non è stato confermato se verrà dotata del powertrain ibrido plug-in dedicato alla concept Vision S, forte dell’abbinamento del noto 4 cilindri 1.4 TSI – turbo a iniezione diretta di benzina – da 156 cv e 250 Nm di coppia con due propulsori elettrici. Il primo, collocato all’avantreno e abbinato al cambio a doppia frizione DSG a 6 rapporti, forte di 54 cv e 220 Nm, il secondo, posizionato al retrotreno, accreditato di 116 cv e 270 Nm. Ne conseguono una potenza complessiva di 225 cv, uno scatto da 0 a 100 km/h in 7,4 secondi e una velocità massima di 200 km/h a fronte di consumi risibili (percorre oltre 50 km/l), oltre alla disponibilità della trazione integrale a gestione elettronica anziché la più tradizionale soluzione meccanica.

SkodaVisionS-001

Proprio la trazione integrale farà senza dubbio parte della dotazione tecnica della nuova Kodiaq, dato che il teaser diffuso da Skoda è incentrato sulla scritta 4×4. Assai probabile la disponibilità dei motori 1.2 e 1.4 TSI (turbo a iniezione diretta della benzina) e dei 1.6 e 2.0 TDI (turbodiesel common rail) attualmente destinati alle berline Octavia e Superb con livelli di potenza presumibilmente compresi tra 110 e 190 cv.

-