- Pubblicità -

La “suvizzazione” del Gruppo VW continua. Dopo il rinnovo della best seller Tiguan e la presentazione della prima Sport Utility della storia Seat, ora è tempo per Skoda di affacciarsi al mondo delle SUV vere e proprie, dopo averne saggiato i confini con la all terrain Yeti.

SkodaVisionS-001

Si chiama VisionS ed è la concept che anticipa la futura SUV media della casa Ceca. Analogamente alla neonata Seat Ateca e a Tiguan, si basa sulla piattaforma modulare MQB del Gruppo Volkswagen. Apparentemente, però, è una vettura assolutamente originale, dato che l’abitacolo prevede una configurazione a tre file di sedili (6 posti) – una novità per Skoda – e la lunghezza complessiva raggiunge i 4,7 metri contro i 4,48 metri della rinnovata SUV di Wolfsburg. Altrettanto personale il design, dai tagli netti, che s’ispira ai cristalli boemi.

SkodaVisionS-004

Dotata di un powertrain ibrido plug-in, può contare sull’abbinamento del noto 4 cilindri 1.4 TSI – turbo a iniezione diretta di benzina – da 156 cv e 250 Nm di coppia con due propulsori elettrici. Il primo, collocato all’avantreno e abbinato al cambio a doppia frizione DSG a 6 rapporti, forte di 54 cv e 220 Nm, il secondo, posizionato al retrotreno, accreditato di 116 cv e 270 Nm. Ne conseguono una potenza complessiva di 225 cv, uno scatto da 0 a 100 km/h in 7,4 secondi e una velocità massima di 200 km/h, oltre alla disponibilità della trazione integrale a gestione elettronica anziché la più tradizionale soluzione meccanica. Come consuetudine per ogni vettura ibrida, sono disponibili diversi programmi di marcia volti a massimizzare ora il risparmio delle batterie, ora le prestazioni.

SkodaVisionS-002

E i consumi? Skoda dichiara una percorrenza media di 52,6 km/l e un’autonomia di 1.000 km, dei quali 50 in modalità a zero emissioni.