All’ultimo Salone di Ginevra Ssangyong ha catturato l’attenzione del pubblico con il prototipo XIV-2 (crossover cabriolet con tetto in tela), ma all’interno dello stand si nascondeva anche la Korando 2.0, ovvero la piccola suv di casa aggiornata esteticamente ed equipaggiata con un nuovo motore a gasolio. Forse meno d’impatto rispetto alla XIV-2, ma di sicuro più importante sul mercato, almeno nell’immediato futuro.

La nuova unità che equipaggia la Ssangyong Korando 2.0 è stata battezzata Ecodiesel e può essere abbinata alla trazione integrale o a quella anteriore. Il cambio? Una sola opzione: manuale a sei marce. La potenza di 149 cavalli e la coppia (360 Nm spalmati tra 1.500 E 2.800 giri al minuto) dovrebbero rendere la suv coreana più ecologica rispetto alla sua antenata, senza eccessive rinunce in termini di prestazioni.

Sul fronte estetico la Korando 2.0 vanta una nuova griglia cromata e l’impiego di materiali più curati rispetto al passato per quanto riguarda gli interni. Non mancano cruscotto illuminato a led, volante riscaldabile, e tergicristalli automatici. Altro punto di forza, secondo quanto dichiarato, dovrebbe essere il sistema di insonorizzazione, profondamente migliorato rispetto alla versione precedente. In commercio arriverà in estate, ma ancora non è stato reso pubblico il listino, (che non dovrebbe comunque distaccarsi molto da quello attuale).