MercedesBenzGLECoupe-001

Prova gamma 4×4 Mercedes-Benz

Le 4x4 tedesche sfidano il deserto di Tabernas: Classe G è la regina del fuoristrada, GLE e GLE Coupé si difendono egregiamente pur in assenza dei pacchetti tecnici Offroad, GLA Enduro è una vera trasformista e GLC è… la sorpresa tra le pietre!

Pubblicato lunedì 23 novembre 2015 · da
LIVE DRIVE

MercedesBenz4x4gamma-011

Esiste un’università priva di aule. Un ateneo dove le pareti sono costituite dall’orizzonte, i pavimenti si compongono di sabbia, pietre e tôle ondulée, gli allievi meno attenti rischiano di interrompere il ciclo di studi arenandosi a ogni distrazione e gli insegnanti, prima di ogni lezione, riducono la pressione degli pneumatici e verificano il pieno di carburante. Quest’università della guida offroad è il deserto spagnolo di Tabernas, set cinematografico naturale di alcuni film western girati da Sergio Leone. Una distesa di pietre, sabbia e sfasciumi intervallata da trasferimenti su asfalto tanto coinvolgenti e tortuosi da far invidia a una pista altrettanto “hot” quale Laguna Seca.

MercedesBenz4x4gamma-005

Come in ogni nottata nel deserto, anche il Far West andaluso vede brillare le proprie stelle. Che in questo caso rispondono ai nomi di GLA 200 d Enduro, GLC 250 d, GLE 350 d, GLE Coupé 350 d e “sua maestà” G 350 d BlueTEC. Vetture accomunate dalla scenografica livrea a tema realizzata da Garage Italia Customs, l’atelier per le personalizzazioni di Lapo Elkann: un vezzo da 4.000 euro a esemplare…

La professoressa G e le allieve
MercedesBenzClasseG-005

Mercedes-Benz ha portato l’intera gamma 4×4 al cospetto delle pietraie andaluse. Un duro esame di maturità. Affidando a Classe G il ruolo d’insegnante. Una docente senza tempo. Eterna. C’era quando venne formato il primo governo Cossiga. C’era quando Jody Scheckter vinse il titolo mondiale piloti con la Ferrari. C’era quando Pietro Mennea stabilì il record del mondo nei 200 metri. Correva l’anno 1979. E Classe G c’era. Ora, dopo 36 anni, c’è ancora. Guidarla rappresenta un viaggio nel tempo.

MercedesBenzClasseG-006

Tanto costosa (oltre 90.000 euro!) da immaginare che il telaio a traverse e longheroni sia placcato in oro, è divenuta un oggetto di culto. E non teme ostacolo alcuno. La trazione integrale permanente, le ridotte, i blocchi (al 100%) dei differenziali anteriore, centrale e posteriore e le generose protezioni sottoscocca le consentono di “digerire” anche i passaggi più ostici, nemmeno fossero fiocchi d’avena. Rispetto al passato, il V6 3.0 td – portato a 245 cv e 600 Nm di coppia – denota un turbo lag inferiore e il cambio automatico a 7 rapporti del tipo mediante convertitore di coppia è più rapido della precedente unità a 5 marce, sebbene gli innesti possano ancora essere cronometrati con la clessidra… Miglioramenti che si accompagnano a sospensioni meno granitiche, lievemente più inclini al comfort ma sempre forti di un’escursione generosa. Nel deserto Classe G impartisce lezioni.

GLE Coupé: 22 quintali e (quasi) non sentirli
MercedesBenzGLECoupe-002

Lungo i tortuosi trasferimenti su asfalto e gli scorrevoli sterrati, lo sterzo diretto quanto la strada statale dello Stelvio rende Classe G una “prof” demodé. Salgono così in cattedra le SUV GLE e GLE Coupé. Vetture che nella configurazione 350 d (con prezzi a partire da, rispettivamente, 66.720 e 70.050 euro) condividono il V6 3.0 td da 258 cv e 620 Nm di coppia, la trazione integrale 4Matic e il nuovo cambio automatico a 9 rapporti 9G-Tronic in sostituzione della precedente unità a 7 marce 7G-Tronic del tipo mediante convertitore di coppia. La Coupé brilla in inserimento, complici l’avantreno rigoroso quanto l’Orient Express e lo sterzo comunicativo, concedendo poco spazio all’emergere del rollio nonostante una massa di 2.175 kg; superiore di ben 110 kg alla concorrente diretta BMW X6 xDrive 30d. Una caratteristica che rallenta solamente nel misto stretto e nei trasferimenti di carico più rapidi, mentre sul veloce si apprezza la capacità delle sospensioni adattive di “digerire” qualsiasi imperfezione dell’asfalto.

GLE: Dynamic Select con 5 programmi di marcia
MercedesBenzGLE-006

GLE 350 d – che altri non è se non l’erede dell’apprezzata ML – avvicina notevolmente le prestazioni su asfalto della “sorella” Coupé – scatta da 0 a 100 km/h in 7,1 contro 7,0 secondi – anche grazie alla disponibilità del sistema Dynamic Select. Quest’ultimo, nello specifico, porta in dote la possibilità di scelta tra 5 programmi di marcia – Comfort, Slippery, Sport e Individual, cui si aggiunge la modalità Offroad, non disponibile per GLE Coupé, foriera di un rialzo dell’assetto legato all’azione delle molle pneumatiche – in base ai quali vengono adattati la taratura dell’elettronica, della servoassistenza dello sterzo, delle sospensioni, l’erogazione del propulsore e i punti d’innesto della trasmissione automatica. Pur in assenza del pacchetto tecnico opzionale Offroad, che include le ridotte, il bloccaggio del differenziale centrale e ulteriore luce da terra, GLE si disimpegna egregiamente su fondi compatti e discretamente accidentati, in forza della rapida ripartizione della coppia tra gli assali, pagando solamente il controllo di stabilità e trazione sin troppo invasivo, non totalmente disattivabile, lungo le superfici a scarsa coesione.

Articoli correlati

Continua...MercedesGLS350D-002

Fast Test Mercedes-Benz GLS

In viaggio tra metropoli e mare con la maxi SUV della Casa di Stoccarda.
17 agosto 2016
Continua...Mercedes-Benz GLE, W 166,  face lift 2015

Prova Mercedes-Benz GLE & GLE Coupé

Addio alla ML e spazio alla GLE. Per chi vuole più sportività c'è la GLE Coupé. Che con il V8 biturbo AMG emoziona.
07 ottobre 2015
Continua...Mercedes-Benz Fahrvorstellung GLC Elsass 2015

Mercedes-Benz GLC, il primo assaggio

Un assaggio molto gustoso, che ha soddisfatto il palato soprattutto con la prova off-road, fra ostacoli artificiali e na...
22 settembre 2015
Continua...MercedesBenzPickUp-apertura

Mercedes-Benz pick-up: arriva nel 2018

Nascerà nel 2018 il primo pick-up premium. Potrebbe chiamarsi GLT e adottare un V6 3.0 td da 258 cv.
27 luglio 2015