AP7J9521

Prova Alfa Romeo 4C

Ideata per puristi (e nostalgici), offre un'esperienza di guida unica. Prezzo a partire da 65.000 euro

Pubblicato lunedì 25 aprile 2016 · da
LIVE DRIVE

Rigida e scomoda come poche altre auto, l’Alfa Romeo 4C fa girare la testa. A chi la vede passare, innanzitutto, prima incuriosito dal rumore di scarico impertinente, poi ammaliato dalle forme e dall’altezza ridottissima (118 centimetri). A chi la guida: perché si ritrova a pochi centimetri dall’asfalto, con la visuale limitata sul mondo esterno, tanto rumore in abitacolo e tra le mani il volante di una “coupé sportiva leggera” dal passo inferiore a 2,4 metri. A prima vista non è una supercar: non per la potenza (240 cv sono relativamente pochi), non per il prezzo (65.000 euro, come una berlina premium). Lo è per le emozioni che riesce a trasmettere, così poco filtrate da apparire a tratti anacronistiche. Partiamo dal peso: soltanto 895 kg a secco, frutto di scelte progettuali senza compromessi, a partire dal telaio monoscocca in fibra di carbonio, elemento distintivo sul piano strutturale ed estetico, visto che è la prima cosa che vede chi sale a bordo. Va letteralmente scavalcato per accomodarsi – anche se di comodo qui non c’è nulla – sul sedile dalle forme racing.

AP7J9478
Ripartizione dei pesi? 40% anteriore-60% posteriore. Trazione? Ovviamente posteriore! Motore centrale. Telaio monoscocca in fibra di carbonio (65 kg di peso dichiarato), con elementi accessori in acciaio, alluminio e composito SMC (Sheet Moulding Compound); parabrezza di spessore ridotto a soli 4 mm, cristalli laterali alleggeriti. Rapporto peso-potenza di 4 kg per cv.

AP7J9415

Il motore 1750 turbo benzina, già utilizzato sulla produzione Alfa Romeo, può contare sui iniezione diretta (200 bar di pressione massima), basamento in alluminio e doppio variatore di fase continuo. Per ridurre il ritardo di risposta del turbocompressore la centralina definisce l’angolo e i tempi di incrocio delle valvole in modo da garantire il flusso d’aria tra aspirazione e scarico (“scavenging”). Il turbocompressore con collettore e turbina in acciaio microfuso dispone di una pompa elettrica che lo mantiene attivo nella fase immediatamente successiva allo spegnimento del motore, in modo da completare il raffreddamento.

AP7J9486

La trasmissione è a 6 marce, con cambio a doppia frizione a secco Alfa TCT; sulla consolle centrale trovano posto i pulsanti per innestare retromarcia, prima marcia e folle, oltre che per convertire l’azione da automatica a manuale, sfruttando in quest’ultimo caso le specifiche palette solidali al volante. C’è anche il launch control, per mettersi alla prova nelle partenze estreme. Estreme come le prestazioni dichiarate: da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi (e da 100 km/h a 0 in 36 metri…), 258 km/h di velocità massima, decelerazioni fino a 1,2 g, accelerazioni laterali superiori a 1,1 g. Il selettore D.N.A. affianca alle modalità Dynamic, Natural e All Weather l’evocativa Race, caratterizzata da controlli elettronici ridotti.

Ridotti gli optional: climatizzatore e radio sono opzioni gratuite, mentre a pagamento sono previsti i cerchi maggiorati (18″ davanti e 19″ dietro, invece che 17″-18″), i sedili in pelle e i fari anteriori bi-LED con cornice in fibra di carbonio; da montare assolutamente lo scarico racing omologato, che garantisce un rumore di scarico indimenticabile.

(Foto di Simon Palfrader)

Articoli correlati

Continua...2016 Alfa Romeo 4C (left) and Alfa Romeo 4C Spider (right)

Alfa Romeo 4C 2016: in nome del carbonio

La sportiva del Biscione beneficia di nuovi componenti in fibre composite e di un inedito scarico a doppio stadio Akrapovic...
25 gennaio 2016
Continua...AlfaRomeoArna-apertura

Alfa Romeo Arna: l’auto che non doveva esistere

Realizzata all’inizio degli Anni ’80 sfruttando le scocche della Nissan Cherry, rappresentò uno dei momenti peggiori...
22 novembre 2015
Continua...AlfaRomeoSUV-002

Alfa Romeo SUV: arriva nel 2017

Prime immagini spia della Sport Utility di Arese, celata sotto le spoglie di una Fiat 500L Living rialzata.
13 ottobre 2015
Continua...Foto Fabio Cimaglia / LaPresse
05-05-2016 Roma
Politica
Consegna di nuovi modelli Alfa Romeo all'Arma dei Carabinieri
Nella foto la macchina

Photo Fabio Cimaglia / LaPresse
05-05-2016 Rome (Italy)
Politic
Delivery of new models Alfa Romeo to the CarabinieriIn the pic the car

Alfa Romeo Giulia: ha messo la divisa

Il Gruppo FCA dona due Giulia Quadrifoglio all’Arma dei Carabinieri.
06 maggio 2016