Peugeot308GTi-053

Prova Peugeot 308 GTi

Anche la media Peugeot conquista il pregiato appellativo GTi. Motore 1.6 pompato fino 270 cv, assetto ribassato e differenziale a slittamento limitato Torsen la rendono una vera sportiva che si difende alla grande su strada. E in pista.

Pubblicato mercoledì 14 ottobre 2015 · da
LIVE DRIVE

Vista al Salone di Francoforte e guidata in Portogallo. La 308 si è iscritta alla palestra di Peugeot Sport, ha preso le misure degli avversari, ne ha studiato le mosse e le armi vincenti e ora è qui per sparigliare le carte tra le sportive del segmento C. Che sono tante. Volkswagen Golf R, Renault Megane RS, Opel Astra OPC, Audi S3, Seat Leon Cupra, le auto più arrabbiate del segmento C sono avvisate perché sono nel mirino della GTi.

È una vera GTi, la 308 quindi non è avara di cavalli. Per lei più che di un “cuore” nuovo bisognerebbe parlare di un trapianto. Sotto il cofano pulsa, infatti, il noto 4 cilindri 1.6 16V turbo a iniezione diretta di benzina di provenienza RCZ R, proposto nello step originario, vale a dire con potenza di 270 cv, oppure in versione da 250 cv. Identici la coppia massima di 330 Nm e il cambio manuale a 6 rapporti. La 308 GTi 250 cv scatta così da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi, mentre la “gemella” da 270 cv passa da 0 a 100 km/h in 6,0 secondi. Tempi degni del massimo rispetto, vicinissimi ai 5,9 secondi fatti registrare dalla citata coupé RCZ R.

Peugeot308GTi-002Rispetto alle 308 “normali” l’assetto è ribassato di 11 mm e il reparto sospensioni si avvale di molle e ammortizzatori nettamente più rigidi. La versione da 250 cv adotta cerchi in lega da 18 pollici, che diventano da 19 per l’auto da 270 cv. Quest’ultima è caratterizzata da una perla tecnica sempre più rara: il differenziale a slittamento limitato Torsen. Un’ulteriore analogia con la RCZ R, al pari dell’impianto frenante maggiorato forte di dischi anteriori da 380 mm di diametro abbinati a pinze a 4 pistoncini. L’abitacolo è rivestito in tessuto e Alcantara con impunture rosse a vista, ma ciò che colpisce maggiormente è la caratterizzazione estetica affidata ai paraurti ridisegnati, alle prese d’aria maggiorate, a un inedito estrattore, ai gruppi ottici full LED, alle appendici aerodinamiche specifiche e allo scarico a doppia uscita tonda separata. Dulcis in fundo, alla versione da 270 cv sono dedicati la finitura bicolore nero/rosso Coupe Franche e i sedili iper contenitivi Peugeot Sport in pelle e Alcantara. Per non passare mai inosservati!

Con il contributo di Sebastiano Salvetti

Articoli correlati

Continua...SeatLeonCupra290-apertura

Seat Leon Cupra 290: un gradino più in alto

Iniezione di potenza per la versione sportiva della media spagnola: il 2.0 turbo eroga 290 cv anziché gli originari 280...
13 settembre 2015
Continua...Peugeot208GTi30TH00007

Prova Peugeot 208 GTi Anniversary

È la versione celebrativa per i 30 anni, ma in realtà la 208 GTi Anniversary è molto di più: assetto ribassato e irrigidito,...
31 marzo 2015
Continua...OpelAstraOPC-002

Prova Opel Astra OPC

È la massima espressione della sportività secondo Opel.
09 marzo 2014
Continua...VolkswagenGolfGTi-003

Volkswagen Golf VII GTI

Una concept che sa tanto di vettura definitiva: Volkswagen Golf GTI debutta a Parigi.
28 febbraio 2013