Der neue Volkswagen Golf GTE

Prova Volkswagen Golf GTE, l’ibrida che conquista

A 38.300 euro la GTE offre due opportunità: spostarsi a emissioni zero o assaporare le prestazioni tipiche della gamma GT. Per ricordarci che mobilità ecologica non vuol sempre dire sacrificio...

Pubblicato mercoledì 11 maggio 2016 · da
LIVE DRIVE

Dopo GTI e GTD, ecco GTE. Dedicata ai più attenti a consumi e ambiente, quest’auto ha l’obiettivo di dimostrare che la mobilità green può essere la scelta giusta per molti automobilisti, compresi i più sportivi. Lontani i fasti (e i costi) delle Tesla finora in listino, la GTE costa 38.300 euro, quotazione non certo economica ma che le rende paragonabile alle versioni benzina e Diesel della gamma Golf GT, rispetto alle quali, come vedremo, ha ben poco da invidiare. Questa versione ibrida va ad affiancare la Golf alimentata a metano e la e-Golf (38.000 euro) totalmente elettrica, per un’offerta che include su uno specifico, iconico modello, tutti i carburanti e le combinazioni possibili.

Il disegno e l’allestimento esterni coniugano elementi identificativi della mobilità elettrica VW, come le luci diurne a C e le pinze freno di colore blu, a stilemi indissolubilmente legati al mondo GT, tali da identificare l’auto come appartenente al segmento sportivo della gamma. Sia il frontale sia la zona posteriore, con il doppio terminale di scarico, offrono un colpo d’occhio che richiama immediatamente la GTD (leggi la prova), da cui la zona anteriore si distingue per le citate “C” delle luci diurne presenti sulla GTE e per la differente griglia del radiatore, a nido d’ape sulla Diesel. La stessa sintesi tra il mondo GT e quello della mobilità elettrica si ritrova all’interno, dove gli elementi rossi sono blu ma tutto è chiaramente identificabile, comprese la funzionalità e la grinta sportiva che distinguono da sempre l’abitacolo delle GTI.

La dotazione comprende doppi proiettori LED, ParkPilot, sedili sportivi, sistema di infotainment con display touchscreen da 6,5 pollici, climatizzatore automatico Climatronic e GTE-mode, dispositivo quest’ultimo che raggruppa e-Boost, sonorità GTE e profilo di guida Sport. 

Der neue Volkswagen Golf GTE

E i motori? Come in ogni ibrida plug-in sono due: il 1.4 TSI a iniezione diretta di benzina, turbo e variatore di fase in aspirazione, che mette a disposizione 102 cv di potenza a 2.500 giri e 250 Nm di coppia. Dotato di basamento in lega di alluminio, pesa 102,8 kg. Il motore elettrico sviluppa 102 cv e 330 Nm, raggiungendo il regime massimo di 7000 giri. Si tratta di una unità sincrona a tre fasi a magneti permanenti, collocata tra il volano bimassa, la frizione di separazione per disaccoppiare il motore termico e il cambio DSG a 6 rapporti, proposto sulla GTE in una specifica versione. La necessità di alloggiare componenti ulteriori rispetto ai modelli con il solo motore termico ha richiesto lo spostamento a sinistra del quattro cilindri; la batteria agli ioni di litio, invece, è disposta appena davanti all’asse posteriore, nel pianale dell’auto. Composta da otto moduli da dodici celle ciascuno raggiunge la capacità totale lorda di 8,7 kWh. Raffreddata a liquido, è garantita 8 anni o 160.000 km; a seconda delle modalità disponibili, la ricarica richiede 3 ore e 45 minuti (presa domestica) o poco più di 2 ore con il wallbox o le colonnine pubbliche.

Quanto pesa tutta questa tecnologia? Il motore TSI, come detto, 102,8 kg; quello elettrico 34, il DSG integrato con i componenti specifici 98,5 kg, l’elettronica di potenza altri 12. Dieci volte tanto, cioè 120 kg, la batteria agli ioni di litio. Il peso totale della vettura resta comunque più che ragionevole, con 1.524 kg dichiarati.

Der neue Volkswagen Golf GTE

Sono addirittuta cinque le modalità di funzionamento: E-Mode, GTE-Mode, Battery Hold, Battery Charge e Hybrid Auto. Più in dettaglio, E-Mode significa che l’auto utilizza esclusivamente l’alimentazione elettrica, con le prestazioni che ne conseguono, ad esempio la velocità massima di 130 km/h (222 km/h con entrambi i motori attivi). In grado di garantire fino a 50 km di autonomia, la modalità E-Mode si disattiva in caso di carica della batteria troppo bassa oppure se la potenza richiesta è massima. Si passa a Battery Hold, il classico funzionamento delle ibride plug-in con mantenimento della carica residua. In base a numerosi parametri la GTE utilizza un solo motore (termico o elettrico) oppure entrambi, sfruttando il sistema di recupero di energia in decelerazione e in frenata. Per enfatizzare questa opportunità è sufficiente spostare la leva del cambio DSG, passare da D a B e decelerare senza toccare i freni: utile in montagna, ad esempio.

Der neue Volkswagen Golf GTE

Come per la scelta della modalità solo elettrica, un tasto basta per selezionare l’opzione sportiva GTE, con taratura specifica di acceleratore, cambio, sterzo e, se disponibile quale optional, l’assetto DCC con ammortizzatori a comando elettronico. In modalità GTE funziona il boost che permette di utilizzare tutta la potenza (204 cv) e la coppia (350 Nm) di sistema, ottenendo un’accelerazione 0-100 km/h (7,6 secondi) paragonabile a quella della Golf GTD.

Dal menu sul touchscreen è possibile selezionare le ulteriori due modalità, Hybrid Auto (uso intensivo della batteria per ridurre il consumo di benzina) e Battery Charge, per ricaricare al massimo le celle agli ioni di litio durante la marcia.

 

Articoli correlati

Continua...VolkswagenGolfGTIClubsportSSpy-apertura

Volkswagen Golf GTI Clubsport S: festa unica

La special edition tedesca è la Golf più potente mai prodotta.
27 aprile 2016
Continua...duel GTI_05

Il duello delle GTi: Golf, 308 e Giulietta

Ci sono una Tedesca, una Francese e un'Italiana..
28 dicembre 2015
Continua...VolkswagenEGolf-003

Prova Volkswagen e-Golf

Fuori è una Golf, sotto al cofano ha un motore elettrico che assicura fino a 190 km di guida a emissioni zero.
25 novembre 2014
Continua...VolksWagenGolf(C)SimonPalfrader/RED

Prova Volkswagen Golf GTD

La Gran Turismo Diesel, icona Volkswagen, riconferma la sua straordinaria versatilità, grazie al motore più potente di...
30 giugno 2014