SuzukiAutomatico2016_ape_01

Suzuki cambia (da sola): automatico per tutte

Vitara, S-Cross, Swift, Celerio e Jimny perdono il pedale della frizione ma trovano l'automatico: il futuro di Suzuki passa da qui. Prestazioni e consumi cambiano poco, o nulla.

Pubblicato lunedì 01 febbraio 2016 · da
LIVE DRIVE

Il 95% delle automobili che circolano in Giappone hanno il cambio automatico. A mantenere pedale della frizione e leva del cambio, considerati un optional di lusso, sono solo le supersportive e poche altre vetture, che generalmente passano più tempo in garage che sull’asfalto… E non è tutto. Esistono infatti due differenti categorie di patenti: la più comune permette di guidare solo autoveicoli equipaggiati con cambio automatico, l’altra consente di sedersi alla guida anche delle automobili con cambio manuale.

In Europa i numeri sono ancora ben lungi da raggiungere quelli dell’Impero, però la tendenza è indubbiamente verso una crescente diffusione di robotizzati, sequenziali, doppia frizione e “compagnia cambiante”… Alla luce di queste considerazioni e forte dell’esperienza in patria, Suzuki ha deciso di offrire tutta la sua gamma con l’opzione automatica, cercando di sensibilizzare gli utenti sulla poca concretezza di certi luoghi comuni che ancora circondano questa soluzione, come il costo, l’aumento dei consumi e il calo delle prestazioni.

A oggi, le uniche Case che sono in grado di offrire questa opzione su tutta la gamma sono, oltre a Suzuki, Toyota, Ford e Volkswagen. Tanto per dare un’idea di quanto sia appetibile questa fascia di utenza (stiamo parlando dei segmenti A, B e C), pensate che solo il 7,2% dei veicoli venduti in Italia sono equipaggiati con il cambio automatico e, sul totale Suzuki, la percentuale è ancora minore: 5,7%.

SuzukiAutomatico2016_ztime

La tradizione Suzuki nell’ambito dei cambi automatici ha origini lontane: la capostipite fu, nel 1988, la Vitara di prima generazione, con una trasmissione a quattro rapporti con convertitore di coppia e motore 1.6 quattro cilindri 8 valvole.

Le soluzioni adottate da Suzuki sono quattro, differenti per caratteristiche, tecnologia e costi, ciascuna adatta all’auto cui è destinata, nell’ottica di garantire prestazioni in linea con tipologia e impiego.

Sulla city car Celerio troviamo la trasmissione robotizzata AGS, mentre le compatte Swift e Jimny sono equipaggiate con cambio automatico A/T; il crossover S-Cross, proposto con motorizzazione 1.6 benzina e diesel, prevede nel primo caso l’impiego di una trasmissione CVT, mentre il motore a gasolio adotta il TCSS a doppia frizione. Doppia scelta anche per la nuova Vitara che, pur sfruttando gli stessi propulsori della S-Cross, si differenzia per l’adozione del cambio 6A/T nella versione benzina, con convertitore di coppia e palette al volante. Stessa soluzione che si trova sulla nuova versione Vitara S.

Abbiamo prima detto che Suzuki intende promuovere la nuova gamma con cambio automatico facendo ricredere gli scettici sulle questioni prezzo, prestazioni e consumi. Nel primo caso, il delta da pagare alla causa va dai 700 euro del robotizzato della Celerio, ai 1.700 euro del DCT della Vitara. Per quanto riguarda i consumi, questi sono addirittura identici per le due versioni della Celerio 1.0 5 porte e della S-Cross 1.6 2WD. Inoltre, dalle parole del suo management, ci è anche parso di capire che non sono da escludere politiche di incentivo in fase di lancio…

Articoli correlati

Continua...volkswagentiguan1-6tdi-apertura

Prova Volkswagen Tiguan 1.6 TDI

Per la prima volta nella propria storia, Tiguan adotta un “piccolo” 1.6 TDI da 115 cv.
04 dicembre 2016
Continua...SuzukiBaleno-apertura

Prova Suzuki Baleno 1.2 Dualjet 5p.

Meriterebbe l’Oscar per lo spazio a bordo e la capienza del bagagliaio.
28 marzo 2016
Continua...SuzukiSCross1.4BoosterJet-apertura

Prova Suzuki S-Cross 1.4 BoosterJet 4WD Allgrip Cool S&S

Il restyling della crossover nipponica porta in dote finiture più curate che in passato, una dotazione di serie completa,...
27 luglio 2016
Continua...suzukiignis-apertura

Prova Suzuki Ignis

Poco più grande di una Fiat Panda, è una mini SUV agile, moderna e funzionale, disponibile sia a trazione anteriore sia...
29 novembre 2016