- Pubblicità -

Carbonio, Kevlar e fibra di vetro compongono la struttura in fibre composite del nuovo Drift firmato Caberg, l’azienda Bergamasca prima in Italia ad aver concepito un casco apribile. Su questo solido e innovativo assetto, si innesta un sistema di doppia visiera a sgancio rapido, composto da una visiera trasparente antigraffio con Pinlock Max Vision regolabile e di una visierina parasole antigraffio integrata, facilmente manovrabile attraverso una leva laterale. La stessa tecnologia, volta a evitare l’appannamento e a proteggere dal sole, permettendo così una guida sempre più sicura, è disponibile anche sulla versione Carbon, con un peso inferiore di quasi 100 g rispetto alla calotta in tricomposito.

CabergDriftShadow_2016_02L’imbottitura di Drift è realizzata in tessuto traspirante e ipoallergenico e, per la sua cura e igiene, è completamente amovibile e lavabile, così come l’imbottitura del cinturino. La chiusura è a doppia D.

Sulla calotta si aprono 3 ampie prese d’aria, regolabili anche indossando i guanti, collocate in posizione strategica per evitare la formazione di condensa o di aria viziata al suo interno, grazie a un sistema di canali che convogliano l’aria fresca all’interno ed eliminano quella calda, attraverso l’estrattore posteriore.

Infine, per mantenersi in contatto, Drift è dotato della predisposizione per  abbinare i principali sistemi di comunicazione interfono disponibili sul mercato.
Realizzato in sei taglie dalla XS a XXL e offerto nelle colorazioni monocolore Nero opaco e nelle versioni grafiche Tour e Flux, in diverse combinazioni cromatiche, oltre alla versione Shadow con calotta antracite opaco grafica rossa e nera. Il prezzo parte da 279.99 euro per le versioni monocolore e 299.99 euro per quelle con grafiche.