- Pubblicità -

Va per i Sessanta e non li dimostra. La Sportster è un’eterna giovane che ha saputo reinventarsi nel corso della sua lunga storia. Questa rivisitazione è nel segno dell’essenzialità: ispirata alle Harley sportive degli Anni 50, quelle che si sfidavano nelle gare di accelerazione, è stata pensata con l’obiettivo di mettere su strada una motocicletta che privilegiasse il piacere di guida, agile e potente, capace di sorprendere sia in città sia fra le curve. Partendo dalle due pietre angolari che sono il telaio e il V-twin da 1.200 cc, a Milwaukee hanno messo mano alla ciclistica e alle sovrastrutture.
A cominciare dalle ruote, da 19″ davanti e 18″ dietro, frutto di un progetto specifico che ha puntato sul contenimento dei pesi e sulla maneggevolezza. Le sospensioni, dall’escursione maggiorata rispetto al passato, contemplano la forcella a steli rovesciati da 43 mm e cartuccia singola, che lavora insieme a due ammortizzatori regolabili nel precarico, con molle tri-rated. I freni con ABS di serie hanno il loro punto forte nel doppio disco flottante anteriore.

Il nuovo manubrio basso e la posizione delle pedane determinano una posizione in sella piuttosto aggressiva, che ben si sposa con il look della Roadster, caratterizzato dal corto parafango posteriore con sella fast-back, dalle piastre paracalore degli scarichi e dall’unico strumento da 4″ con tachimetro analogico. Le colorazioni scelte per sottolineare il carattere di questa nuova versione della Sportster saranno quattro: Vivid Black Charcoal denim pinstripe, Black Denim red pinstripe, Velocity Red Sunglo red pinstripe, e two-tone Billet Silver/Vivid Black burgundy pinstripe.
Per info e per scoprire il dealer più vicino, vai al sito.