- Pubblicità -

L’offensiva di Momodesign nel settore di caschi, che riserva da anni grandi soddisfazioni all’atelier creativo milanese, ha visto un momento decisivo all’EICMA. Nella cornice dell’evento milanese, il più importante al mondo per le due ruote a motore, Momodesign ha presentato Raptor e Arrow, due nuovi modelli di casco costruiti e assemblati in Italia. In comune hanno il materiale impiegato per la calotta, cioè fibra composita, ma sono due le declinazioni: il Raptor (239 euro) ha il visierino paravento e parasole a scomparsa ed è progettato per la città; l’Arrow, invece, ha il visierino parasole interno, posto dietro una lunga visiera antigraffio. Esclusivo il supporto visiera in fibra di carbonio tagliata tramite laser, per un modello che ha nell’impiego extraurbano la sua destinazione tipica. Proposto in sette taglie (XXS, XS, S, M, ML, L, XL) costa 269 euro. 

Le novità non finiscono qui: per i giovani motociclisti Momodesign ha creato il Blade, riconoscibile al primo sguardo grazie alla vernice a effetto metallico (in 6 opzioni di colore), posta a contrasto con la fascia centrale lucida decorata dall’inconfondibile logo dell’azienda milanese. Basata su calotte in ABS proposte in due misure, necessarie a ottenere le 7 taglie finali, costa 179 euro. Il prezzo competitivo, l’immagine consolidata e costantemente di tendenza, la cura nei dettagli: sono le caratteristiche che rendono il Blade molto interessante per i più giovani.