Italia_2016.indd

Guida Michelin Italia 2016

La guida gastronomica più famosa d’Italia giunge alla 61esima edizione. Tra i 2.600 ristoranti recensiti, 288 vantano un’”ottima cucina”, 38 meritano una “deviazione” e 8 addirittura “valgono il viaggio”. Spazio anche ai locali low cost

Pubblicato giovedì 17 dicembre 2015 · da

Tutto è iniziato nel lontano 1900, quando due fratelli illuminati, Édouard e André Michelin, per aiutare i pochi automobilisti francesi dell’epoca alle prese con un viaggio spesso aleatorio e avventuroso, si sono inventati quella che poi sarebbe diventata LA Guida. Da allora la Guida Michelin si è arricchita sempre più di contenuti diventando punto di riferimento indiscusso per i gourmand di tutto il mondo.

GuidaMichelin201600002

Da sempre, le stelle della Guida orientano il viaggiatore. Un ristorante su cui brillano tre stelle “vale il viaggio”, due stelle “merita una deviazione”, una stella è “un’ottima cucina”.
Non manca poi una selezione di ristoranti che, pur non avendo la stella, si distinguono per l’ottima qualità a prezzi contenuti e che sono classificati come “Bib Gourmand”. Sono 271 in tutto, 24 le novità, e propongono una cucina tipicamente regionale, con un menu completo a meno di 30 € (35 € nelle città capoluogo e nelle località turistiche importanti).

Quali sono i criteri di attribuzione delle stelle? Sono molto rigorosi e applicati in modo omogeneo in 24 Paesi. Gli ispettori Michelin operano in modo anonimo seguendo una consolidata metodologia in tutto il mondo e pagano il conto al ristorante.
Si valuta esclusivamente la qualità della cucina in base a cinque criteri definiti da Michelin: qualità dei prodotti, gusto e abilità nella preparazione dei piatti e nella combinazione dei sapori, cucina rivelatrice della personalità dello chef, rapporto qualità/prezzo e continuità nel tempo e nel menu.

Oltre ai ristoranti, la Guida Michelin Italia 2016 offre anche una selezione dei maggiori alberghi per ogni fascia di prezzo. Sono circa 3.700 gli alberghi recensiti, suddivisi in 6 categorie di confort: Gran lusso e tradizione, Gran confort, Molto confortevole, Di buon confort. Abbastanza confortevole, Forme alternative di ospitalità (agriturismi, B&B, residenze d’epoca).

Articoli correlati