Le 10 migliori giacche estive da moto

Andare in moto con il caldo dell'estate vi terrorizza? Tranquilli: ecco una lista di 10 giacche estive per combattere l'afa ma senza rinunciare alla sicurezza

21045

110 giacche per me posson bastare

“Anto’, fa caldo…”
Sembra che l’estate abbia accelerato parecchio il suo arrivo: in città si schiatta. Scartata la soluzione di surfare le onde come Robbie Maddison, non resta che rassegnarsi ad affrontare l’annoso dubbio che ogni estate assilla noi motociclisti: cosa indosso per guidare senza sciogliermi?
Inutile ribadire che, anche con il caldo più devastante, non si deve rinunciare al minimo necessario per proteggersi. Infradito, bermuda e tee-shirt “maranza style” potrebbero non aiutare molto in caso di caduta…
Le case di abbigliamento però conoscono il disagio e oggi producono giacche da moto iper-ventilate, iper-tecnologiche, iper-leggere ma comunque dotate di protezioni omologate CE.
Abbiamo selezionato 10 giacche estive da moto, che vi proponiamo in rigoroso ordine alfabetico:

(clicca sulla giacca e scopri di più)

Giacca da moto Acerbis rossa e nera
Acerbis Ramsey My Vented
Giacca da moto Alpinestars AST Air bianca e nera con inserti rossi
Alpinestars AST Air Jacket
Giacca da moto Bellstaff Velocette Denim in jeans nero
Belstaff Velocette Denim
Clover Airjet 3
Giacca da moto Dainese Airflux nera e grigia
Dainese Air-Flux D1
Hevik Paride
Giacca da moto OJ Summer grigia e nera
OJ Summer Grey
Giacca da moto Revit Tornado 2 grigio chiaro con inserti neri
Rev’it! Tornado 2
Giacca da moto Spidi Tech Armor Evo nera con inserti arancioni
Spidi Multitech Armor Evo
Tucano Urbano Multitask
Indietro
CONDIVIDI
Alessandro ha 14 anni quando il suo migliore amico si presenta sotto casa con un MBK Booster fiammante, elaborato che manco quelli da trofeo. Ale non sta nella pelle, lo vuole provare subito. L’amico glielo concede raccomandando la massima cautela perché “l’ho appena preso”. La sequenza successiva è: 30 metri con le due ruote a terra, impennata, cappottata e perdita probabile di una amicizia. Da quell’esperienza Alessandro poteva capire due cose: Le moto non facevano per lui. Le moto sarebbero state il suo futuro. Purtroppo ha capito quella sbagliata e ce lo siamo ritrovati a RED. Da quando ha 22 anni, tra un esame e l’altro della facoltà di Ingegneria meccanica (poi terminata con la Laurea) ha iniziato a provare moto di ogni genere: dallo scooter (memore della sua fantastica prima esperienza) alle supersportive da gara, passando per custom, enduro e bagger da 400 kg. Sempre con la voglia di raccontarle e sempre tenendo a mente l’espressione stupita (ancora non sappiamo se felice) del suo amico (incredibilmente rimasto amico) in quel fatidico pomeriggio. Oggi a RED prova e racconta ancora moto di ogni tipo. E non impenna (quasi) più.