lunedì 19 febbraio 2018

Tag: Lancia Ypsilon

La rinnovata city car italiana beneficia della calandra ridisegnata e dell’abitacolo rivisto per aumentare l’abitabilità. Debutta il sistema d’infotainment UConnect d’ultima generazione.
Allestimento celebrativo per la city car torinese, disponibile in configurazione bicolore in onore della prima Y10 del 1985. Ricca dotazione di serie e ampia gamma di motori, anche bifuel.
La city car torinese debutta a Parigi nell’allestimento speciale top di gamma ispirato al mondo della moda. Interni in pelle e Alcantara si accompagnano a finiture ricercate e tre tinte esclusive
Sono Fiat Panda, Cinquecento e Lancia Ypsilon le auto usate più vendute online
La city car torinese è proposta nel rinnovato allestimento Elefantino, forte d’inedite tinte esterne e grafiche interne, e nella versione prototipale Elle, che anticipa alcuni dettagli glamour dell’omonima serie speciale al debutto dopo l’estate

Da non perdere

Prova Volvo XC40 Premium con stile

Riflette in “piccolo” esteticamente e dinamicamente tutti i pregi e le caratteristiche delle sorelle XC. Il debutto di Volvo nel segmento C-SUV premium arriva con tutte le carte in regola per sfondare. Ma tra le tante qualità della XC40 la migliore è che puoi non comprarla…

Seguici su Youtube

Consigliati dalla REDazione

Honda CB300R laterale su strada con pilota

Le migliori moto per i neopatentati A2

Naked e crossover, sportive e custom: tra le moto per i neopatentati A2 c'è un po' di tutto, ecco le migliori tra depotenziate e non (comprese le novità di EICMA 2017)

#cometeenduromai Super Maxi Enduro a confronto

Tre giorni con le tre enduro da viaggio più blasonate: le abbiamo provate su ogni tipo di terreno e in qualsiasi condizione di guida. Hanno messo in mostra tre punti di vista sul mondo delle enduro "superdotate". La migliore? Dipende dal vostro carattere e da cosa volete fare

Prova Aprilia Tuono Factory 1100 2017

Ho ancora in mente quella visita, 15 anni fa, allo stabilimento Aprilia. All’interno di un capannone mi mostrarono una cosa “strana”. La base era...