- Pubblicità -

Non la vedrete mai su strada. Non sarà mai protagonista di un raduno domenicale. Non viaggerà mai in souplesse… Porsche Cayman GT4 Clubsport ha un unico orizzonte: la pista.

PorscheCaymanGT4Clubsport_002

Destinata ai track day, condivide con la versione stradale il 6 cilindri boxer 3.8 di derivazione 911 Carrera S, accreditato di 385 cv e collocato centralmente, ma si differenzia profondamente quanto a trasmissione: il classico cambio manuale a 6 rapporti viene sostituito da un’unità a doppia frizione a 6 marce sviluppata appositamente per l’utilizzo in pista. Al differenziale autobloccante meccanico si accompagnano sospensioni raffinate, derivate dalla “sorella maggiore” 911 GT3 Cup.

PorscheCaymanGT4Clubsport_011

L’utilizzo in circuito implica la disponibilità di un impianto frenante specifico; non a caso, Cayman GT4 Clubsport adotta dischi baffati da 380 mm di diametro sia all’avantreno sia al retrotreno sui quali agiscono pinze rispettivamente a sei e quattro pistoncini, mentre i cerchi forgiati da 18 pollici calzano pneumatici slick Michelin. Raffinata l’elettronica: l’ABS prevede 12 diversi setting e l’ESP è tarato per lavorare in abbinamento alle coperture racing.

PorscheCaymanGT4Clubsport_008

Proposta a un prezzo di 111.000 euro tasse escluse, GT4 Clubsport pesa 1.300 kg – vale a dire 40 kg in meno rispetto alla versione stradale – e viene fornita completa di roll bar, sedile a guscio con cinture di sicurezza a sei punti e serbatoio da 70, 90 o 100 litri.

PorscheCaymanGT4Clubsport_004