BMW e Toyota, scambio di tecnologie diesel-ibrido

Il colosso tedesco e quello giapponese si sono accordati. BMW fornirà alcuni motori diesel, Toyota la tecnologia ibrida.

Se non puoi batterli, alleati con loro: questo vecchio detto vale anche nel mondo dell’auto. A maggior ragione oggi, visto che sviluppare nuove tecnologie richiede investimenti molto ingenti e non sempre si rivela redditizio. Così due tra i più grandi costruttori di automobili al mondo si sono accordati per uno scambio di tecnologia. Io do qualcosa a te, tu dai qualcosa a me. Il dialogo tra i due presidenti, Norbert Reithofer e Akio Toyoda, dev’essere stato a grandi linee così, e si è svolto a Tokyo.Senza entrare nei dettagli, è fin troppo semplice capire in che termini si è concretizzato l’accordo: BMW è leader nella produzione di motori diesel, che fornirà a Toyota. A sua volta la Casa giapponese ricambierà con la tecnologia ibrida, di cui detiene moltissimi brevetti. Presto, dunque, alcuni modelli BMW potranno avvalersi delle motorizzazioni ibride Toyota, che a sua volta monterà propulsori diesel BMW di cilindrata 1.600 e 2.000 a partire dal 2014.