Nintendo WII U

Un po’ consolle un po’ tablet, la Nintendo WII U vuole ancora una volta prendere le distanze dalla concorrenza. Prima consolle in HD della Casa giapponese vuole cambiare il modo di giocare ai videogame. Di nuovo.

Nintendo sceglie il periodo prenatalizio per lanciare la sua ultima creazione WII U. Le novità? sarà, finalmente, in HD (l’attuale non legge nemmeno i DVD!) ma soprattutto affianca ai tradizionali remote control un enorme joypad che è anche un tablet da 6,2″ sensibile al tocco. Con questa console, Nintendo vuole rilanciare rispetto agli ultimi arrivi sul mercato e soprattutto mantenersi leader incontrastato nella vendita delle console (Nintendo Wii è a quota 100 milioni di console nel mondo, mentre Xbox 360 e PS3 si “fermano” sui 70 milioni). Due le versioni disponibili: Base (solo bianca, con controller GamePad e 8 Gb di memoaira), da 299 euro, e Premium (Bianca o nera, 32 Gb di memoria GamePad con base di ricarica,  sensor bar per i Wii-Mote e il gioco Nintendo Land) 349 euro.

La Wii è sempre stata apprezzata per le dimensioni compatte, e anche la nuova Wii U non si smentisce: è un po’ più grande della Wii ma comunque sempre più piccola di Xbox e PS3. L'idea di chi ha progettato Wii U è di rivoluzionare nuovamente il modo di giocare proprio grazie al doppio schermo: TV e tablet, il Game Pad è dotato infatti di schermo da ben 6,2 pollici oltre a una lunga serie di pulsanti e comandi e a una telecamera che inquadra il giocatore. Un esempio pratico dell’integrazione dei Wii Mote e Game Pad è ad esempio il nuovo Super Mario a cui si può giocare addirittura in cinque. I quattro giocatori dotati di Wii Mote usano lo schermo del TV per dare la caccia al giocatore che gioca sul Game Pad e deve fuggire. Chi l’ha provato giura che è assolutamente divertente. E se succede ciò che è successo con la prima Wii, aspettiamoci un’altra rivoluzione!