Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: ora anche automatica

La versione high performance della berlina di Arese diviene disponibile anche con un cambio automatico ZF a 8 marce del tipo mediante convertitore di coppia. Il prezzo cresce di 2.500 euro. Non cambiano le prestazioni del V6 2.9 biturbo da 510 cv.

I passaggi di rapporto? In 150 millisecondi optando per la modalità Race. Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio non perde l’abitudine di stupire. Dotata di un cuore sviluppato in collaborazione con Ferrari, autrice di un record al Nürburgring e artefice del rilancio del Biscione, ora è disponibile anche con una trasmissione automatica che fa della rapidità il proprio fiore all’occhiello.AlfaRomeoGiuliaQuadrifoglioAutomatica-006Il V6 2.9 biturbo a iniezione diretta della benzina derivato dalla Maserati Ghibli, portato a 510 cv e 600 Nm di coppia oltre che corredato del sistema di disattivazione dei cilindri a controllo elettronico, può ora essere abbinato, in alternativa al classico cambio manuale a 6 marce, a un’unità a 8 rapporti del tipo mediante convertitore di coppia realizzata dalla tedesca ZF. Una dotazione tecnica che porta il prezzo della berlina sportiva di Arese a superare di slancio gli 80mila euro – il listino parte, per la precisione, da 81.500 euro – a fronte di prestazioni invariate.AlfaRomeoGiuliaQuadrifoglioAutomatica-003Proposto con un sovrapprezzo di 2.500 euro, il cambio ZF garantisce uno scatto da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi, eguagliando il tempo della versione dotata della trasmissione manuale. Non cambia nemmeno la velocità massima, pari a 307 km/h, così come non vengono meno i plus tecnici tipici di Giulia Quadrifoglio quali la trazione posteriore, l’albero di trasmissione in fibra di carbonio, il generoso ricorso all’alluminio e il differenziale Torque Vectoring, vale a dire in grado di distribuire la coppia motrice tra le ruote del medesimo asse così da compensare i fenomeni di sottosterzo e sovrasterzo, rendendo al contempo più rapida la fase d’inserimento in curva. La trasmissione ZF, nel dettaglio, porta in dote le levette al volante in alluminio e s’integra nei programmi di marcia gestiti dal selettore Alfa DNA; dotazione tecnica, quest’ultima, in grado di modificare l’erogazione del motore, la taratura dello sterzo, l’elettronica e il comportamento del differenziale elettronico.AlfaRomeoGiuliaQuadrifoglioAutomatica-012Parallelamente al debutto del cambio automatico, entra a listino per Giulia il tetto apribile elettrico, optional a 1.700 euro per tutti gli allestimenti a eccezione proprio della top di gamma Quadrifoglio, dotata di un componente fisso in fibra di carbonio.