Un piccolo passo avanti. Alfa Romeo aggiorna le motorizzazioni 2.0 JTDm e 1.4 MultiAir Turbo, entrambe abbinate alla trasmissione TCT a doppia frizione a 6 rapporti.

AlfaRomeoGiuliettaMiToMY14motori-dida01
Giulietta 2.0 JTDm 175 cv Exclusive, top di gamma, costa 31.900 euro. Il 2.0 td common rail, forte di 8 iniezioni per ciclo, eroga 350 Nm (35,7 kgm) di coppia
La prima, dedicata a Giulietta, eroga 175 cv contro i precedenti 170 e consente alla media di Arese di scattare da 0 a 100 km/h in 7,8 secondi, raggiungendo i 219 km/h e percorrendo mediamente 22,7 km con un litro di gasolio a fronte di emissioni di CO2 di 116 g/km. Valori lievemente migliori rispetto alla precedente versione, meno performante, accreditata di 8,0 secondi, 218 km/h, 21,3 km/l e 124 g/km di CO2. Disponibile per gli allestimenti Distinctive ed Exclusive, il 2.0 JTDm da 175 cv porta in dote un prezzo di partenza di 30.450 euro e il sistema common rail di terza generazione. Quest’ultimo caratterizzato da più iniezioni (sino a 8) per ciclo con, nel dettaglio, le due immissioni principali consecutive e ravvicinate, così da rendere particolarmente omogenea la combustione a tutto vantaggio del contenimento delle emissioni.

AlfaRomeoGiuliettaMiToMY14motori-dida02
Sia per il 1.4 MultiAir Turbo sia per il 2.0 JTDm e’ di serie il cambio a doppia frizione a 6 rapporti forte della gestione manuale mediante levette al volante
Il 1.4 MultiAir Turbo nello step da 140 cv è invece una novità riservata a MiTo MY14. La compatta del Biscione scatta così da 0 a 100 km/h in 8,1 secondi, raggiunge i 209 km/h e percorre mediamente 18,5 km con un litro di benzina, emettendo 124 g/km di CO2. Il 4 cilindri in linea sovralimentato è caratterizzato dalla nota distribuzione MultiAir che demanda alle valvole di aspirazione (2 per cilindro) il dosaggio dell’aria normalmente affidato alla farfalla d’alimentazione. Una soluzione che incrementa l’efficienza della combustione ai carichi parziali, a tutto vantaggio del contenimento delle emissioni inquinanti e dei consumi. Operazione resa possibile svincolando le citate valvole dall’albero a camme, così da garantirne un azionamento più preciso grazie a un sistema idraulico gestito elettronicamente. Solo le valvole di scarico, pertanto, vengono aperte e chiuse meccanicamente dal classico albero a camme (leggi qui il nostro approfondimento tecnico). Riservato alla top di gamma MiTo Distinctive, il 1.4 Turbo vede il listino partire da 21.000 euro.