Arrinera Venocara, la polacca da 340 all’ora

Chi pensa che in Polonia sappiano costruire solo le Panda si ricreda in fretta. Ecco la prima Supercar made in Poland: carrozzeria in carbonio, 650 cv, 340 km/h. E costa “solo” 117.000 euro

Tedesche, italiane, inglesi, con qualche eccezione “Made in USA” e un po’ di Giappone. Se pensiamo alle Supercar è in quei Paesi che andiamo a cercarle, certo non ci viene in mente di farlo in Polonia. Invece proprio dalla Polonia arriva un nuovo progetto destinato a fare molto rumore. Rumore perché nonostante le prestazioni monstre e i materiali pregiati, la Venocara ferma il prezzo a soli 120.000 euro. Tanti? Sì in assoluto, no se si considerano le prestazioni di cui questa polacca volante è capace.A spingerla troviamo infatti un motore V8 6.2 litri, derivato da quello della Chevrolet Corvette e capace di erogare 650 cv con una coppia massima di 820 Nm; è abbinato a un cambio prodotto dall’ italiana Graziano. Come in tutte le sportive che si rispettino (Porsche a parte) il motore è montato in posizione centrale.A dare una mano ai produttori della Arrinera ci ha pensato Lee Noble, ingegnere inglese ben noto agli appassionati di supercar: a suo tempo lanciò anche un proprio marchio, la Noble appunto, e dopo aver costruito molte sportive artigianali ha contribuito a realizzare la Venocara, sviluppandone la scocca (in acciaio) e tenendone il peso sotto i 1.300 kg a secco. Peso leggero e una montagna di cavalli: tradotto significa che la Arrinera è in grado di bruciare lo 0-100 km/h in 3,2 secondi e lo 0-200 km/h in 8,9 per poi spingersi fino a 340 km/h.Guardarla e confonderla con una Lamborghini non sarebbe un errore: la Venocara pare in effetti parecchio ispirata alle sportive di Sant’Agata Bolognese, anche se non manca di qualche spunto personale. Colpisce la ridottissima altezza dell’auto, il cui tetto dista solo 119 cm da terra. I cerchi da 19 pollici sono quasi scontati per un’auto del genere, un po’ meno la disponibilità come optional del corpo vettura in Kevlar/CarbonioCarbonio che troviamo anche all’interno dell’abitacolo, per la plancia e la leva del cambio. Ovviamente degne del livello dell’auto le dotazioni, tra cui l’ormai immancabile sistema di infotainment con la novità di una telecamera termica montata nella zona anteriore che riesce a rilevare oggetti e pedoni (informando poi il guidatore) a una distanza di 100 metri.  L’intento della Arrinera è di produrre 700 Venocara all’anno; l’arrivo è previsto nel 2013. http://youtu.be/fWdObzweZK8