Audi Q8 concept: arriverà nel 2018

13 gennaio 2017 - 9:01

A Ingolstadt si sono stufati di stare a guardare gli acerrimi rivali di BMW e Mercedes spartirsi la torta nel ricco segmento dei grandi SUV con taglio da coupé. Audi si appresta dunque a gettarsi nella mischia con un nuovo modello che arriverà sul mercato nel 2018 e che avrà un compito ben preciso: alzare l’asticella rispetto alla concorrenza, sotto tutti i punti di vista. Un’idea di quali saranno le sue caratteristiche la fornisce l’Audi Q8 concept, di cui circolano i disegni già dalla fine di dicembre. Ora però, dopo il debutto al NAIAS di Detroit, la si può ammirare in veste definitiva, ammantata da un suggestivo Blu Bombay.

Lunga 503 cm, larga 204 e altra 170, l’Audi Q8 concept cerca un inedito compromesso tra sportività, eleganza e praticità e maschera bene i suoi ingombri in foto, con proporzioni perfette e con un passo di ben tre metri. Da un punto di vista stilistico vale la pena di studiarla bene, anche perché molti suoi tratti ritorneranno sulle Audi del futuro. Mi riferisco in particolare al taglio della mascherina single frame, che trova un’inedita tridimensionalità e sfoggia grintosi listelli verticali. Di grande effetto sono anche i fari, che sfruttano la tecnologia Matrix Led, e le prese d’aria con griglia a nido d’ape. Qua e là si notano anche richiamo al passato: i passaruota spallati e i montanti posteriori piatti e trapezoidali sono per esempio un omaggio all’Audi Ur-quattro degli Anni 80. Molto suggestiva è anche la coda, con una fascia nera che attraversa tutto il posteriore, fino a due fenditure laterali.

L’abitacolo a quattro posti ha a sua volta un taglio moderno e pulito. Parte del merito va alla scelta di utilizzare schermi touch per la gestione di molti comandi secondari, che rimpiazzano i classici pulsanti e che, da spenti, restano in incognito nei pannelli neri della plancia. La strumentazione conta sullo schermo TFT ad alta risoluzione dell’Audi Virtual Cockpit, coadiuvato da un Head Up Dispay che sfrutta i principi della realtà aumentata. In pratica proietta sul parabrezza le informazioni, facendole apparire proprio nel punto ideale del campo visivo del pilota, come se per esempio le frecce del navigatore fossero parte della segnaletica stradale. I materiali scelti sono di prima qualità: alluminio, carbonio e pelle, con il grigio chiaro a dominare la scena.

Quanto alla meccanica, l’Audi Q8 concept adotta un sistema ibrido plug-in. Accanto a un motore V6 3.0 TFSI da 333 cv e 500 Nm c’è infatti un’unità elettrica che porta potenza e coppia totali di sistema a 448 cv e 700 Nm. Tre le modalità di marcia previste: Hybrid, con i due motori che fanno gioco di squadra, Battery Hold, che impiega il solo motore termico e preserva le batterie, ed EV, per una marcia elettrica che può durare fino a 60 km. Con il motore elettrico a dare un boost, la Q8 concept è pronta a scattare da 0 a 100 in 5,4 secondi e a toccare i 250 km/h, accontentandosi di 2,3 litri di benzina nel classico ciclo di omologazione da 100 km. Prestazioni degne di una vera sportiva, così come i cerchi da 23” e i freni con dischi ceramici da 20”. Il vero asso nella manica, capace di esaltare la versatilità di quest’Audi, sono però le sospensioni pneumatiche Air Suspension Sport, che permettono di regolare lo smorzamento e l’altezza, variandola di ben 90 mm.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Dacia e Udinese Calcio, la partnership si rinnova

Volkswagen ID.4 in movimento gialla tre quarti anteriore

Volkswagen ID.4 contro Tesla Model Y e gli altri SUV elettrici

BMW Why Buy EVO

BMW Why-Buy Evo, guidare una BMW senza comprarla è ancora più facile. Ecco perché