Audi R8 2013

Piccolo restyling e aggiornamenti tecnici per la supersportiva di Ingolstadt. La R8 2013 è ancora più cattiva

Si ricomincia a respirare aria di saloni (Mosca fine agosto, Parigi fine settembre) e iniziano anche ad arrivare le prime novità. Nulla ancora di veramente “forte” le avanguardie dei modelli che guideremo l’anno prossimo sono di solito riservate ai restyling o ai cambi di motorizzazioni. Se l’oggetto del restyling è però la R8 ecco che la soglia di attenzione si alza immediatamente.  La sportiva di Ingolstadt si affaccia quindi al nuovo anno con un look quasi invariato, anche se un utilizzo più massiccio delle tecnologia LED rende l’Audi R8 2013 più cattiva e al tempo stesso moderna. Piccole variazioni sul tema a livello di carrozzeria, cambiano i paraurti, cambia leggermente la calandra, che si allinea a quella delle ultime Audi arrivate sul mercato.

La novità tecnica è invece da ricercare nei motori, anzi più specificamente nella trasmissione S Tronic a sette marce che a partire da questa nuova edizione sarà ordinabile in alternativa al tradizionale cambio manuale a sei marce. Quanto ai motori l’Audi R8 2013 non si fa mancare nulla. Si parte dal V8 4.2 FSI capace di 430 cv e 430 Nm che permette di bruciare lo 0- 100 in 4,6 secondi e di toccare i 302 km/h (la versione con l’S-Tronic è più rapida in accelerazione e più “lenta” in velocità 4,3 e 300 km/h). Non bastasse c’è anche il V10 5.2 FSI da 525 cv e 530 Nm. Con lui la R8 2013 entra nel club dei 3 secondi (3,9) nello 0-100 e si lancia a 316 km/h (3,6 e 314 km/h con il cambio S-Tronic), per la R8 con questa motorizzazione sono crescono anche i cerchi che passano da 18 a 19 pollici.

Siete incontentabili? Ecco la R8 che fa per voi: V10 Coupé Plus. 550 cv, 0-100 in 3 e 8 e 319 km/h. Per lei un po’ di carbonio in più (a vista quello del diffusore ad esempio) mentre per tutte arriva un nuovo sistema di infoteinment di serie, con navigatore e Audio Bang & Olufsen. La R8 2013 sarà disponibile anche in versione Spyder.