Audi TTS Competition

Una versione speciale su base TTS Coupé e Roadster per celebrare la 500millesima TT prodotta. Alettone fisso e cerchi in lega da 19” derivano dalla “sorella cattiva” RS. Costa 1.900 euro più della vettura standard. Meccanica invariata

500.000 TT costruite dal 1998 ad oggi. 2 TT per festeggiare il traguardo raggiunto. Audi appronta un’edizione celebrativa, denominata Competition, su base TTS sia Coupé sia Roadster. Disponibile esclusivamente nelle tinte giallo Imola e grigio Nimbus, si fregia di un elemento distintivo immediatamente riconoscibile: l’alettone fisso, di derivazione TT RS, anziché estraibile come per le sorelle “normali”.

Sotto il profilo meccanico nulla cambia rispetto alle vetture standard. Il quattro cilindri in linea 16V di 1.984 cc a iniezione diretta di benzina sovralimentato mediante turbocompressore eroga infatti 272 cv e 35,7 kgm di coppia, laddove la trazione è integrale permanente quattro. La Coupé, nel dettaglio, scatta da 0 a 100 km/h in 5,3” qualora equipaggiata con la trasmissione a doppia frizione S tronic a 6 rapporti, in 5,5” optando per il cambio manuale a 6 marce, a fronte di percorrenze medie rispettivamente di 13,0 e 12,7 km/l. Tempi più elevati di 0,2” per la Roadster. La velocità massima è autolimitata a 250 km/h.

La caratterizzazione Competition prevede di serie cerchi in lega da 19” abbinati a pneumatici 255/35 in sostituzione delle ruote da 18” appannaggio delle comuni TTS, laddove l’abitacolo beneficia di rivestimenti in pelle Impulse grigio acciaio con impunture gialle. Non manca un’evocativa targhetta in corrispondenza dei battitacco, riportante il numero di serie della vettura. Completano l’allestimento celebrativo il volante multifunzione rivestito in pelle e i sensori di parcheggio posteriori; il resto delle dotazioni ricalca quanto previsto per TTS, a fronte di un incremento di prezzo di 1.900 euro.