Come scegliere la miglior auto usata

Comprare una auto usata non è uno scherzo: ecco tutti i consigli per non portarsi a casa il classico bidone, dal controllo dei documenti al giro di prova

5 febbraio 2018 - 11:02

Come scegliere la miglior auto usata
I TRUCCHI PER METTERSI IN GARAGE L’AUTO USATA GIUSTA

Acquistare una auto usata? Mica facile: se non si può portar dietro il meccanico di fiducia bisogna sapere cosa e dove guardare per evitare di portarsi a casa il classico “bidone”. Ecco quindi una serie di consigli e trucchi da tenere bene a mente per evitare pericolosi errori nell’acquisto di un’auto usata.
SCEGLILA SENZA FRETTA
Come scegliere la miglior auto usata

Il mercato dell’usato è pieno di offerte. Molte vi ingolosiranno, altre (gli annunci senza foto, ad esempio) non vi andranno giù fin dalla prima occhiata. La prima cosa da ricordare, però, è che la fretta è sempre cattiva consigliera: ecco perché, per scegliere la giusta auto usata, dovete prendervi tutto il tempo necessario. Senza perderlo inutilmente, però: quando finalmente trovate l’auto usata (o d’epoca) che vi piace, non tergiversate e compratela!
CONTROLLA I DOCUMENTI
Come scegliere la miglior auto usata

Non è questione di vita o di morte, intendiamoci, ma la scelta della miglior auto usata passa anche da una manutenzione documentata. Ottimo il libretto dei tagliandi, che deve essere compilato a penna con gli interventi eseguiti e timbrato dall’officina che ha effettuato il lavoro. Ma vanno bene anche le fatture del meccanico. Già che ci siete, meglio controllare anche il libretto di circolazione: un modo per farvi un’idea di quanti proprietari ha avuto l’auto in questione e che normativa antinquinamento soddisfa. Senza dimenticare la revisione ministeriale, obbligatoria per circolare. E date un’occhiata anche al Certificato di Proprietà, per evitare che vi siano iscritte ipoteche.
VERIFICA LA CARROZZERIA
Come scegliere la miglior auto usata

Nella scelta dell’auto usata va poi prestata particolare attenzione allo stato della carrozzeria: un bollo più o meno grande o paraurti rovinati sono una bella occasione per trattare sul prezzo. Ma provate ad andare più a fondo: non devono esserci zone in cui la vernice è opaca e nemmeno tracce di colore su guarnizioni e profili in plastica. In quest’ultimo caso il carrozziere è quasi sicuramente intervenuto a seguito di un incidente. Allo stesso modo, targhe rovinate o piegate non sono un buon segno, così come il cattivo allineamento dei pannelli della carrozzeria. Se l’auto è molto vecchia, meglio scongiurare la presenza di ruggine nei punti più nascosti.
ISPEZIONA GLI INTERNI
Come scegliere la miglior auto usata

Gli indicatori più utili per verificare se il chilometraggio segnato sul contakm di un’auto usata corrisponde a quello effettivamente percorso sono quattro: sedile guida, volante, pedali e pomello del cambio. Se questi elementi sono consumati – il volante si presenta lucido – strappati o molto rovinati, la percorrenza è necessariamente elevata. Un rapido sguardo all’interno dell’abitacolo, allo stato di moquette, plastiche e rivestimenti, vi darà poi l’idea della cura del precedente proprietario. E controllate che funzioni tutto, dall’aria condizionata agli alzacristalli elettrici!
FAI UN GIRO DI PROVA
Come scegliere la miglior auto usata

Se la vostra auto usata preferita ha superato tutti i controlli precedenti, è arrivato il momento della verità: il giro di prova. Se il proprietario è in buona fede, dovrebbe concedervelo senza problemi. Meglio, naturalmente, se vi fa guidare. Semplificando – ogni modello ha i suoi punti deboli – cominciate a controllare che, a motore acceso e freddo, non provengano rumori strani da sotto il cofano. Se l’auto è turbo, quest’ultimo non deve fischiare troppo. Qualche buca o dosso vi dirà di più sullo stato di freschezza del reparto sospensioni (non devono esserci battiti, segno di bracci e snodi da sostituire) mentre, in frenata, l’auto usata dovrebbe procedere dritta e non tirare da nessuna parte. Infine, la frizione, che non deve slittare. Se c’è il cambio automatico, i passaggi marcia devono essere lisci come il velluto.
AFFARE FATTO!
Come scegliere la miglior auto usata

Avete trovato l’auto usata dei vostri sogni? Fantastico. Adesso, è il momento del passaggio di proprietà. Se le agenzie di pratiche auto sono la scelta più comoda (ma anche più costosa) nelle trattative fra privati, il fai da te è decisamente più economico. Dopo aver fatto visita agli uffici comunali, meglio formalizzare seduta stante il passaggio al PRA, anche se in realtà avete tempo 60 giorni per farlo. Così, il vecchio proprietario non avrà più problemi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ferrari_f355_berlinetta gialla + Ferrari F1 anni 90

Youngtimer – Ferrari F355 Berlinetta, bentornato Cavallino

Peugeot 3008 GT Hybrid4 e 508 Hybrid
arrivano le ibride plug-in

Mitsubishi New Gen L200, prezzi da 24.836 euro