Fast Test Skoda Yeti 1.2 TFSI DSG

Piccolo motore, grande spazio. La Yeti 1.2 sembra unire ciò che è lontano. Praticità senza fine allestimenti curati sono il suo punto di forza. Il motore 1.2 da 105 cv con DSG è una sorpresa.

LIVEAnche la Yeti, sport utility derivata da Volkswagen Tiguan arriva al restyling di mezza età, occasione propizia per aumentare ulteriormente la dotazione. Il frontale beneficia di nervature longitudinali supplementari alle estremità del cofano, di una calandra più ampia e del design dei gruppi ottici rivoluzionato rispetto al passato con inediti fari biXeno con luci diurne a Led. Modifiche di dettaglio al retrotreno, con il portellone e i gruppi ottici a Led ristilizzati, e in abitacolo, caratterizzato da volante a 3 razze anziché 4, rivestimenti dei sedili dal diverso layout e inserti decorativi per la plancia.SkodaYeti2015-005Nuovo volto, ma anche accessori inediti accessori come la telecamera di retromarcia, prima assoluta per Yeti, e la chiave “hands free” che consente di accedere alla vettura e avviare il motore senza estrarre di tasca il transponder, elementi che legano la Yeti al mondo premium.Invariati la capacità di carico compresa tra 405 e 1.760 litri e il sistema VarioFlex per la gestione del divanetto: i tre sedili posteriori possono essere abbattuti e rimossi in modo indipendente, mentre le sedute laterali scorrono sia longitudinalmente sia, una volta asportato l’elemento centrale, trasversalmente (per 80 mm). Modularità degli interni che si conferma da riferimento anche grazie all’abbattimento integrale del sedile del passeggero anteriore.DRIVEIl motore della Yeti in prova è il 1.2 TSI da 105 cavalli dotato di cambio DSG, un piccolo gioiellino che smentisce subito chi pensa che 1.200 cc siano pochi per un’auto del genere. In realtà, grazie alla sovralimentazione e al cambio DSG, i 105 cv del piccolo milledue si dimostrano ottimi compagni di viaggio, e anche piuttosto pimpanti. Il motivo? I quasi 180 Nm di coppia sono disponibili a soli 1.550 giri, praticamente un regime da Diesel, il che fa sì che anche durante le accelerazioni non ci siano mai scalate di troppo o regimi “noiosi”. Di queste caratteristiche ne beneficiano anche i consumi, pur se non contenutissimi, in media abbiamo rilevato 7.3 litri/100 km un consumo non elevato, anche se lontano dai 6.0 litri/100 km dichiarati.SkodaYeti2015-008La Yeti fa della assoluta praticità il suo punto di forza, è una di quelle auto in cui puoi caricare di tutto, perfette anche per lo sportivo che deve “buttare dentro” ogni tipo di attrezzatura e, perché no, anche per la famiglia che quando va in vacanza si porta dietro la casa. Una ricetta vincente che Skoda continua ad aggiornare e che con il suo successo ha aiutato il marchio Ceco a uscire dall’anonimato. Successo meritato, perché, del resto, “sotto” c’è una Volkswagen, ma il prezzo è da Skoda, anche se in verità la Yeti non la regalano. L’allestimento Elegance della nostra prova è il più completo e parte da 24.180 euro.