Ford Focus ST Mountune: nuova aria

Grazie al kit di potenziamento del preparatore ufficiale Ford, la media dell’Ovale Blu passa da 250 a 275 cv e da 360 a 400 Nm. L’upgrade non invalida la garanzia.

Obiettivo ridurre il gap. Mountune, preparatore storico – e pressoché ufficiale – Ford, in vista del Salone di Francoforte lancia un kit di potenziamento per Focus ST, volto a ridurre il divario prestazionale tra la media sportiva dell’Ovale Blu e la versione top di gamma RS, dotata della trazione integrale e di un 4 cilindri 2.3 turbo a iniezione diretta di benzina da 320 cv.FordFocusSTMountune-001Grazie agli interventi della Factory inglese il noto 4 cilindri in linea 2.0 EcoBoost a iniezione diretta di benzina e fasatura variabile sia lato aspirazione sia lato scarico, sovralimentato mediante turbocompressore, passa dagli originari 250 cv e 360 Nm di coppia agli attuali 275 cv e 400 Nm. Un upgrade legato essenzialmente all’adozione di un sistema d’aspirazione maggiorato, alla radicale rimappatura della centralina, all’incremento del rapporto di compressione e a un nuovo intercooler dalla superiore portata che garantisce l’apporto d’aria fresca alle camere di combustione.FordFocusSTMountune-002Il kit Mountune promette di portare in dote uno scatto da 0 a 100 km/h in 5,7 anziché 6,5 secondi a fronte di un investimento contenuto in 1.700 euro. Un tempo a dir poco strepitoso, legato soprattutto alla diversa erogazione – decisamente più rabbiosa – di Focus ST. Qualora si sia disposti a rinunciare alla garanzia del costruttore – il kit da 275 cv gode della “benedizione” ufficiale Ford – il tuner britannico ha in serbo un upgrade più spinto, forte di 300 cv e caratterizzato dalla sostituzione del catalizzatore originale con un’unità di derivazione racing e dall’adozione di un impianto di scarico sportivo completo. Nessuna variazione, invece, per quanto concerne il reparto sospensioni – McPherson all’avantreno e multilink al retrotreno – così come per il cambio manuale a 6 rapporti.