Cenerentola non demorde. Anche se le rivali fanno le splendide e la relegano in un angolo, lei sa di poter contare su doti quali un’abitabilità tra le migliori della categoria, la disponibilità di sette posti e un notevole livello di comfort. Ora, però, anche la Cenerentola tra le monovolume di medie dimensioni, vale a dire Kia Carens, reclama maggiore visibilità. Ecco allora che la Casa coreana, novella “fata madrina”, in occasione del Salone dell’auto di Parigi le dedica un restyling di metà carriera che porta in dote anche un sensibile upgrade a livello multimediale.

KiaCarens2017-001

A una lieve rivisitazione della plancia si accompagna un nuovo sistema d’infotainment con display da 7 o 8 pollici che funge anche da schermo per la telecamera in retromarcia (optional) e integra sia la navigazione sia gli standard di comunicazione Apple CarPlay e Android Auto, così da garantire la massima interattività con gli smartphone. Le modifiche principali a livello estetico sono concentrate nella zona frontale, con affinamenti al design dei paraurti – rivisti anche al retrotreno – dei fendinebbia e dei gruppi ottici, ora parzialmente a LED, mentre debuttano cerchi in lega (da 16 a 18 pollici) dalla foggia inedita. La calandra, nel dettaglio, segue il corso stilistico dei più recenti modelli Kia, allineandosi al tema “Tiger Nose” condiviso dalla nuova Rio.

KiaCarens2017-002

L’avvertimento di superamento dei limiti di velocità, la segnalazione dell’ostacolo in corrispondenza dell’angolo di visuale cieco e l’assistenza al traffico sono ulteriori novità appannaggio di Carens. Pressoché invariata la gamma motori, basata su di un 1.6 aspirato a iniezione diretta della benzina da 135 cv e un 1.7 td proposto negli step da 115 o 140 cv. 1.7 CRDi che, per contenere ulteriormente i consumi e ridurre da 117 a 109 g/km le emissioni di anidride carbonica, beneficia di un inedito pack tecnico composto dal sistema Start&Stop, dagli pneumatici a bassa resistenza al rotolamento e dai rapporti del cambio (manuale a 6 marce) ottimizzati.