Lane Keeping System: come funziona?

Il Lane Keeping System permette di mantenere la vettura nella corretta corsia

29 marzo 2019 - 12:18

Secondo le statistiche molti incidenti sono causati dall’allontanamento del veicolo dalla propria corsia di marcia per una serie di cause, tra cui la disattenzione del conducente, uno stato di sonnolenza oppure per un’errata valutazione della curva che si sta imboccando. L’allontanamento involontario dalla corsia di marcia può causare collisioni con ostacoli o con altri veicoli in arrivo e portare l’auto fuori strada.

Come funziona il Lane Keeping System 

Il Lane Keeping Assist, in italiano il sistema di mantenimento della corsia, è un sistema avanzato di assistenza/aiuto alla guida (“Advanced Driver Assistance Systems”, ADAS) che ha il compito primario di risvegliare l’attenzione di chi guida. Come? In pratica segnala i cambi involontari di corsia attraverso avvisi sonori o una leggera vibrazione in area razze del volante e/o, in altri casi, può generare anche anche una lieve rotazione del volante, riportando l’auto nella giusta corsia. Alcuni brand automobilistici hanno previsto l’intervento di questo dispositivo anche nell’eventualità in cui il cambio di carreggiata venga effettuato senza attivare l’indicatore di direzione, viceversa se viene segnalato il cambio di corsia il dispositivo non si attiva. Il sistema è governato da una telecamera anteriore che rileva le linee di demarcazione della corsia poste davanti alla vettura e si rivela ideale quando la meta del viaggio è lontana e la disattenzione, dovuta a colpi di sonno o stanchezza, potrebbe… farsi strada.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

SUV Ibride: ecco le migliori sul mercato

Porsche Cayenne S Coupé
La sportiva che mancava

Andrea Dovizioso
In pista nel Campionato DTM