Lexus RC: io non parlo tedesco!

Si candida ad alternativa premium alle coupé Made in Germany. Mossa da un V6 3.5 a benzina oppure da un’unità ibrida, può contare su di un design aggressivo e interni con finiture derivate dall’ammiraglia LS. Debutterà al Tokyo Motor Show

Non sarà una lotta a tre. Audi A5, Bmw Serie 4 Coupé (leggi qui la nostra prova) e Mercedes-Benz C Coupé sono avvertite: Lexus RC vuole essere della partita. Il brand di lusso Toyota, in vista del Tokyo Motor Show, svela una coupé premium a quattro posti mossa da un V6 3.5 a iniezione diretta di benzina (RC 350), di derivazione Lexus GS, oppure equipaggiata con la propulsione ibrida (RC 300h).

Sistema ibrido attinto, analogamente al pianale della vettura, dalla berlina IS 300h abbinando un 4 cilindri a iniezione diretta di benzina di 2.494 cc a un’unità elettrica. Sebbene non siano stati dichiarati i dati tecnici, è logico aspettarsi che le potenze in gioco ricalchino, quando non superino, quanto previsto per la berlina ibrida: ovvero 143 cv per il propulsore a zero emissioni e 181 cv per il quadricilindrico a fasatura variabile. Con una lunghezza di 469,5 cm, RC è lievemente più grande delle dirette concorrenti. Sopravanza A5 di 6,5 cm, Serie 4 Coupé di 5,5 cm e Classe C Coupé di 10,5 cm.

Sotto il profilo estetico, spiccano la generosissima griglia anteriore, non “mostruosa” quanto il componente appannaggio della crossover LF-NX, in grado di annichilire persino un ciclope quale Cadillac Escalade, ma comunque di ampiezza superiore a qualsiasi altro modello Lexus in produzione, così come i gruppi ottici anteriori triangolari, composti da tre unità Led. L’abitacolo porta in dote una novità: l’illuminazione diffusa non è indirizzata dall’alto verso il basso, come consuetudine, bensì dal basso verso l’alto e, grazie a uno specifico sistema di riflessione, si espande uniformemente. Quanto alla multimedialità, al display a colori da 7” al vertice della consolle si abbina un inedito touchpad collocato lungo il tunnel.

Prosegue, frattanto, lo sviluppo della spigolosa crossover LF-NX, svelata in occasione del Salone di Francoforte e presente a Tokyo con assetto ribassato, spoiler anteriore maggiormente pronunciato e un inedito 2.0 turbo a iniezione diretta di benzina. Unità, quest’ultima, che si affiancherà all’annunciata propulsione ibrida, condivisa con la neonata RC e con la berlina IS.

 

Nel video, la sequenza produttiva di un volante in radica Shimamoku. La finitura lignea Lexus richiede, per ogni componente, 67 operazioni e almeno 38 giorni di lavoro