Mercedes Active Curve System

Un sistema che agisce sui due assi regolando automaticamente la risposta delle sospensioni, capace di limitanre in maniera consistente il rollio e aumentareo di conseguenza, stabilità, piacere di guida e agilità della vettura. Il pacchetto, lanciato con la nuova ML, è disponibile per molte altre vetture della gamma Mercedes

La casa della stella presenta un innovativo sistema di sospensioni dedicato, principalmente, ai veicoli ingombranti (suv per esempio) e quindi maggiormente soggetti a fenomeni di rollio. Si chiama Active Curve System e per averlo è necessario utilizzare le ormai celebri sospensioni pneumatiche integrali Airmatic (assicurano un molleggio di base morbido con una bassa frequenza propria, grazie al quale anche a vettura carica è sempre disponibile l’intera escursione delle sospensioni).Il sistema agisce sull’asse anteriore e su quello posteriore tramite barre stabilizzatrici trasversali attive ed esegue automaticamente la regolazione in funzione dell’accelerazione trasversale, della velocità di marcia e della posizione del selettore Comfort-Sport (in presenza delle sospensioni attive ADS), compensando così l’angolo di rollio della carrozzeria nelle curve e aumentando notevolmente sicurezza e stabilità.Nella marcia rettilinea gli attuatori disaccoppiano su entrambi gli assi le due semibarre in cui sono divise le barre stabilizzatrici trasversali, che risultano in questo modo aperte non reagendo alle sollecitazioni unilaterali dovute alla presenza di buche o irregolarità del fondo.In presenza di curve è possibile influenzare attivamente il momento torcente (costante anche in presenza di sollecitazioni unilaterali) e l’angolo di torsione delle barre stabilizzatrici. La diversa regolazione sui due assi distribuisce in modo variabile il momento di rollio, adeguando attivamente il comportamento autosterzante alla situazione di marcia.In fuoristrada (anche estremo), alle basse velocità, le due barre stabilizzatrici trasversali sull’asse anteriore e posteriore vengono disaccoppiate garantendo una migliore articolazione degli assi.Tra i principali componenti della stabilizzazione attiva del rollio figurano una pompa idraulica con trasmissione a cinghia e un serbatoio d’olio, collocati nel vano motore, mentre su ciascun asse sono installati un blocco valvole e le barre stabilzzatrici attive (divise a metà e collegate da un attuatore idraulico). I sensori di pressione e un sensore di accelerazione trasversale trasmettono i segnali alla centralina di comando affinché possa regolare la pressione idraulica.Il funzionamento dell’Active Curve System prevede un prelievo dell’olio contenuto nel serbatoio da parte della pompa idraulica e la sua immissione nel sistema. Le valvole di direzione e regolazione della pressione integrate nei blocchi valvole dell’asse anteriore e posteriore regolano la pressione sul valore desiderato e ruotano la barra stabilizzatrice attiva nella direzione richiesta dalla situazione di marcia. L’attuatore idraulico integrato nelle barre stabilizzatrici attive presenta al proprio interno sei camere piene d’olio. Tre di queste vengono messe in pressione quando la vettura percorre una curva a sinistra e le altre tre quando la curva è verso destra. Inoltre il blocco valvole dell’asse anteriore ripartisce il flusso d’olio tra i due assi indipendentemente dal carico.