Mercedes-Benz SL e SLK: primavera in edizione speciale

Debuttano gli allestimenti SLK CarbonLook Edition ed SL 2Look Edition dedicati alle roadster di Stoccarda. Assetto ribassato di 10 mm e freni maggiorati per le versioni a 4 cilindri. Da giugno, SL 63 AMG e SL 63 AMG Performance avranno 585 cv

19 marzo 2014 - 21:03

Primavera, tempo di roadster e viaggi en plein air. Mercedes-Benz rinfresca le proprie spider presentando le serie speciali SLK CarbonLook Edition ed SL 2Look Edition.

La piccola scoperta di Stoccarda beneficia del pacchetto estetico AMG forte di paraurti dedicati – più muscolosi rispetto allo standard – minigonne, cerchi in lega a 5 razze con finitura grigio titanio e tornitura a specchio, cornici dark dei gruppi ottici anteriori e brunitura dei posteriori nonché roll-bar in alluminio anodizzato. Tecnicamente può contare sull’assetto ribassato di 10 mm così come sull’impianto frenante maggiorato e corredato di dischi anteriori forati, dedicato alle versioni 4 cilindri turbo di 1.796 cc a iniezione diretta di benzina (184 o 204 cv) e di 2.143 cc common rail (204 cv).

L’allestimento CarbonLook Edition è disponibile per SLK 200 CGI, SLK 250 CGI, SLK 350 V6 ed SLK 250 CDI con un sovrapprezzo, in base alle motorizzazioni, compreso tra 6.426 e 6.962 euro. Quest’ultimo relativo alla iper vitaminizzata SLK 55 AMG, mossa da un V8 biturbo 32V da 5,5 litri a iniezione diretta di benzina da 421 cv, caratterizzata dal volante rivestito in Alcantara e dalla finitura in nero lucido del tetto rigido ripiegabile a scomparsa, dello spoiler dedicato e dei cerchi in lega da 18 pollici a 10 razze.

Non meno esclusiva Mercedes SL 2LOOK Edition, forte della finitura a contrasto tra carrozzeria chiara e tetto rigido ripiegabile (nero lucido), cerchi in lega da 19 pollici torniti a specchio oppure total black e interni in pelle Nappa bicolore. Sono inclusi sia i sedili climatizzati Multicontour a conformazione pneumatica variabile sia il sistema di riscaldamento per il collo AirScarf. Le varianti super sportive SL 63 AMG, dotata del noto V8 biturbo 32V di 5.461 cc a iniezione diretta di benzina nello step da 537 cv, e SL 65 AMG Performance, mossa da un 12 cilindri a V di 5.980 cc a benzina sovralimentato mediante due turbocompressori e accreditato di 630 cv, beneficiano di terminali di scarico in nero cromato, ruote in lega AMG rispettivamente da 19 e 20 pollici con design a 10 razze e pinze freno verniciate in rosso. Dulcis in fundo, da giugno tanto SL 63 AMG (537 cv) quanto SL 63 AMG Performance (564 cv) verranno portate a 585 cv e 900 Nm (91,8 kgm) di coppia. Diverrà di serie per entrambe il differenziale autobloccante.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Volkswagen Golf 1974 grigia

Youngtimer – Volkswagen Golf, storia delle prime 7. In attesa dell’ottava

Volvo XC40 milano

Volvo XC40, i motivi di un successo. Test [VIDEO]

Peugeot 3008 GT Hybrid4, la variante ibrida plug-in si aggiunge alla gamma