Mercedes: il 3 dicembre parte il Fischer 4Matic Tour

Dal 3 dicembre al 17 marzo un tour itinerante di 26 date porterà nelle località montane la gamma Mercedes 4Matic assieme a sci e attrezzature Fischer

Arriva la stagione invernale e in Mercedes puntano i riflettori sulle loro auto a trazione integrale, protagoniste di quello che chiamano 4Matic Attack. Impossibile dare torto a quelli della Stella a tre punte: è normale che vogliano presentare a dovere il loro lavoro, dopo tutta la fatica che hanno fatto a mettere assieme la gamma di 4×4 più articolata del mondo, con oltre 260 versioni ottenute incrociando carrozzerie, motori e allestimenti.Per questa stagione hanno quindi deciso di varare il Fischer 4Matic Tour, assieme al noto marchio di attrezzatura invernale austriaco. Questo show itinerante si svilupperà in ben 26 tappe, molte delle quali nelle principali località sciistiche dell’arco alpino ma con due date anche nell’Appennino tosco-emiliano e tre in Abruzzo. La partenza è prevista il 3 e 4 dicembre in Val Senales, mentre la chiusura avverrà a Livigno, dall’11 al 14 marzo. In tutte le occasioni sarà possibile toccare con mano sci e prodotti Fischer e in alcune location ci sarà l’opportunità anche di fare un test drive Mercedes. Per l’inverno 2016/2017, inoltre, la Casa della Stella ha poi deciso di legare il nome Mercedes-Benz 4Matic a sette tra le più importanti scuole di sci: Contea Bormio, Ponte di Legno – Tonale, Tonale – Presenza, Dolomites – Alta Badia, Arabba, Sciliar 3000 e Ovindoli 2000. In totale, più di 400 maestri calcheranno così le piste con colori che richiamano quelli del team Mercedes di Formula 1, ovvero bianco, nero e verde Petronas.mercedes-winter-09A margine di questo doppio annuncio, Mercedes lucida l’argenteria di famiglia, ovvero la Classe G, vera e proprio icona snob della vocazione fuoristradistica del marchio. Nata nel 1979 come mezzo piuttosto duro e puro, nel corso degli anni si è data un tono, senza perdere una briciola delle proprie doti offroad. Ora ha finiture ed equipaggiamenti al top ma mantiene sempre il telaio a longheroni, tre differenziali bloccabili e le marce ridotte ed è pronta ad arrampicarsi quasi ovunque. La sua gamma si compone di sei versioni. Quella d’accesso è la G 350d Professional, la più spartana, mentre all’estremo opposto del listino si pone la strabiliante G 500 4×42, con le Mercedes-AMG G 63 e G 65 nei panni delle best-seller. Chi volesse conoscere meglio la Mercedes Classe G può iscriversi alla G-Class Experience, che si svolge a Graz, in Austria. Qui è possibile visitare la linea di produzione e provare la macchina sul suo tradizionale circuito di prova, sulle pendici dello Schöckl. Un’esperienza che si annuncia esaltante, a giudicare dagli ostacoli artificiali che simulano alcuni passaggi.