Prova Mercedes ML 350 Bluetec 4Matic

Cambia la linea, calano consumi ed emissioni: così la nuova Mercedes ML, ora davvero inarrestabile in fuoristrada punta senza mezzi termini a riconquistare il posto che merita tra le SUV di grandi dimensioni

Doti dinamiche su asfalto e in fuoristrada, consumi più bassi che mai, lusso e comfort degni di una limousine: pensate che conciliare tutti questi aspetti in una sola auto sia impossibile? Forse non avete ancora visto la nuova Mercedes ML. Noi l’abbiamo spinta a limitatore lungo le autobahn tedesche (da quelle parti ancora si può fare), ci siamo lanciati lungo pietraie e salite da brivido (si parla di pendenze dell’80%) e al termine della giornata abbiamo controllato i consumi. Ve lo assicuriamo, se credete sia impossibile, vi sbagliate di grosso…È cresciuta, e tanto  rispetto alla sua progenitrice, ma le proporzioni sono ancora equilibrate. In più ci sono nervature lungo tutte le fiancate che snelliscono la silhouette e aggiungono un po’ di pepe a una linea che era diventata ormai fin troppo classica. Concludono il rinnovamento fari a led, cerchi in lega vitaminizzati (sconsigliati a chi vuole impiegare l’auto nel fuoristrada “vero”), vetri posteriori oscurati e molto altro ancora. Per averla, chi si accontenta della versione 250 Bluetec 4Matic (spinta da un 4 cilindri che ha debuttato sulla Classe S), dovrà spendere 57.240 euro, mentre la versione della nostra prova parte da 62.390 euro. Il prezzo è rimasto praticamente identico a quello della versione precedente, ma fate attenzione perché l’equipaggiamento di serie non comprende accorgimenti praticamente imprescindibili per una SUV di questo rango, i sedili in pelle, per esempio (2.580 euro). E ancora, il climatizatore trizona (804 euro) indispensabile per rinfresacare la seconda fila viste le dimensioni, e l’impianto multimediale Command disponibile esclusivamente in abbinamento con l’allestimento top di gamma Premium.In fuoristrada lascia a bocca aperta chi ha la fortuna di guidarla. Merito della tecnologia delle sospensioni Airmatic (2.000 euro) e del pacchetto On&Offroad (2.280 euro) che le consentono di affrontare salite ripidissime, discese da brivido e fondi sconnessi in totale sicurezza. Molto bene sul versante sicurezza la dotazione di serie che prevede: Attention Assist (per prevenire i colpi di sonno facendo vibrare il volante) e l’Active Parking Assist che solleva gli ansiosi da parcheggio dalla responsabilità di gestire lo sterzo; voi regolate acceleratore e freno, al resto ci pensa lei. Di serie, ovviamente, sono anche la trazione integrale 4Matic e il nuovo cambio automatico a sette rapporti.All’interno sono lusso e comfort a prendere il sopravvento. A partire dalla plancia, pulita ed elegante e attraversata da una fascia in alluminio (o legno, per gli amanti del genere), che permette di sbizzarrirsi con gli abbinamenti cromatici. Il volante, come da tradizione, è extralarge e farcito di comandi (radio, telefono e molto altro); sul tunnel centrale spicca la “rotellona” che permette di controllare il sistema multimediale. Tanto lo spazio a disposizione dei viaggiatori su entrambe le file: il vano bagagli da 690 litri (in versione 5 posti, ma reclinando i sedili si arriva a 2.010 litri) permette trasferte senza rinunce anche alle famiglie più numerose.Il propulsore V6 da 3 litri non manca di potenza e riesce a spostare l’ingombrante fisico della ML in totale scioltezza. Merito dei 258 cavalli e, soprattutto, dei 620 Nm di coppia disponibili tra 1.600 e 2.400 giri/min. Il cambio automatico snocciola una marcia dietro l’altra in pochi istanti, senza cali di potenza. In modalità sequenziale, invece, il cambio ci è sembrato un po’ lento. Bene lo sterzo, diretto e comunicativo, capace di rendere la nuova ML agilissima, anche sullo stretto. Rollio e beccheggio sono contenuti (nel limite del possibile per questa categoria di veicoli) grazie al nuovo assetto, l’insonorizzazione è eccellente e i consumi, a meno di non scegliere uno stile di guida “allegro”, restano ragionevoli.Chiedetele poco, se l’avete scelta senza il pacchetto On&Offroad. Cchiedetele tutto se invece l’avete equipaggiata a dovere. Con una manopola alla base della consolle si possono scegliere 6 programmi che includono l’innesto delle ridotte, il bloccaggio al 100% del differenziale e diverse tarature per ABS ed ESP. In più ci sono tutti i vantaggi delle sospensioni pneumatiche Airmatic che permettono di variare l’altezza minima da terra in funzione del terreno (si può raggiungere un valore minimo di 28 cm da terra, roba da “fuoristrada vere”). Noi l’abbiamo spremuta per bene in una cava superando pendenze dell’80% e guadi profondi fino a 60 centimetri. Ha doti esagerate rispetto all’uso che in molti faranno della nuova ML, ma è stato un piacere scoprire come, con un’elettronica moderna ed efficace, la SUV tedesca riesca a far sembrare facili passaggi altrimenti impossibili per un neofita.